0 Shares 10 Views
00:00:00
13 Dec

Menù della vigilia di Natale, qualche idea

16 dicembre 2010
10 Views

La vigilia di Natale è alle porte e se per il 2010 sarete voi ad ospitare i parenti a casa, vogliamo darvi qualche suggerimento per offrire un menù davvero invitante che saprà sorprendere anche i più scettici.

Il 24 dicembre non si mangia carne e se in alcune zone per il pranzo della vigilia si mangiano fritti, per la cena della vigilia di Natale è il pesce a farla da padrone.

Via libera dunque ad un antipasto con tartine al salmone, surimi all’insalata, polipo in insalata e pesce spada marinato prima di proseguire con un bel primo a base sempre di pesce.

Qui potete sbizzarrirvi con risotto agli scampi, linguine alle vongole, risotto alla marinara prima di fare posto ad un secondo che potrebbe essere composto di scampi al forno o sotto sale, un’orata alla griglia, delle aragoste o dei totani/seppie al sugo. Come contorno, una classica insalata per restare leggeri.

Ricordatevi di abbinare al cibo il vino e in questo caso resta valida l’indicazione classica che prevede l’abbinamento di pesce e vino bianco, anche se va sempre più di moda abbinare il pesce al rosso.

Da tenere in frigo anche una bottiglia di spumante da aprire dopo cena accompagnata dai dolci tipici della tradizione ma anche dagli immancabili pandoro, panettone e torrone.

Per chi ha spazio, una grappa o un digestivo a fine pasto per poi spostarsi tutti sul tavolo verde a sfidare la nonna o lo zio per una tombolata e gli amici per un giro di poker.

Vi consigliamo anche