Pesce d’aprile: vip sotto il mirino dei media.

Ne è passato di tempo quando per il primo Aprile, lo scherzo più gettonato era quello di attaccare dei pesci di carta sulle schiene di ignari amici. Oggi sono i media ad ideare gli scherzi più originali.

L’emittente Telelombardia ha annunciato un falso comunicato, firmato Berlusconi.
Il leader del Pdl affermava che, in caso di pareggio, "la soluzione migliore sarebbe un governo di buon senso, non di parte";
con i nomi di Massimo Cacciari e Mario Monti come possibili ministri. Notizia smentita frettolosamente da Berlusconi, ma che ha agitato il mare già scosso delle pre-elezioni.

TeleLiguriaSud ha riferito di improbabili voli gratis: tratta " La Spezia-Fiumicino". In molti hanno chiamato la benefattrice compagnia aerea Gamma Airlines per prenotare il volo, ed alcuni si sono anche presentati questa mattina davanti ai cancelli dell’aereoporto.

A rendere questo giorno particolare, ci pensa però, il quotidiano The Guardian che non smentisce l’humor inglese.

Un lungo articolo parla dell’idea del premier Gordon Brown di nominare Carla Bruni Ministro d’eleganza. Per avviare tale progetto è previsto l’arrivo dell’ex top model sulle scene ingelsi verso l’estate. Inoltre il premier annuncerebbe la carica domani, a Londra, parlando all’Istituto Francese a South Kensington. Il tutto è firmato ‘Avril de Poisson’, cioè pesce d’aprile.

Un altro scherzo tinto d’inglese, è quello del Sun. Si legge che il mister Capello, ormai ai ferri corti con la lingua di Sua Maestà, avrebbe deciso di arrendersi e ritornare alle orgini parlando italiano. Dovranno essere i giocatori a prendere lezioni di lingue per comunicare con l’allenatore.

Il Daily Telegraph, mostra le immagini di un gruppo di pinguini volanti. Secondo il quotidiano il video sarà presto trasmesso dalla BBC sotto il titolo "miracoli dell’evoluzione". La scoperta è stata immortalata dalle macchine fotografiche di un’equipe guidata dall’ex star dei Monty Python, Terry Jones – nell’isola Re George, circa 750 miglia a sud delle Falkland.

Ai lettori e agli utenti del Word Wilde Web, non resta che augurare una buona caccia al prossimo pesce d’aprile… e occhi aperti!