0 Shares 13 Views 1 Comments
00:00:00
14 Dec

Referendum sul nucleare: si vota il 12 e 13 giugno

24 marzo 2011
13 Views 1

Sono state ufficializzate le date per il referendum contro l’adozione del nucleare in Italia e contro la privatizzazione dell’acqua: si voterà il 12 e 13 giugno prossimi dopo che la Corte Costituzionale aveva approvato, lo scorso gennaio, la richiesta dell’Italia dei Valori.

Intanto il Governo ha fatto sapere di aver deciso di bloccare per un anno qualsiasi decisione relativa all’adozione del nucleare in Italia e questo, evidentemente, per la paura del voto referendario a seguito di quanto accaduto in Giappone.

Secondo recenti sondaggi, infatti, il 90% circa degli italiani preferisce le fonti rinnovabili al nucleare e dopo il disastro in Giappone ben il 17% degli italiani ha cambiato idea sulla sicurezza delle centrali nucleari portando al 69% il numero di persone contrarie a questa misura.

Vi ricordiamo che il referendum è un istituto abrogativo secondo l’articolo 75 della Costituzione e dunque si utilizza come soluzione per abolire una legge già esistente, o parte di questa, e non per proporne una nuova: lo scopo è dare voce ai cittadini permettendo loro di esprimere un’opinione su questioni delicate e importanti.

Nel 1987 si votò contro l’adozione del nucleare con un referendum in cui i SI all’abrogazione della legge furono ben l’80% sul totale dei votanti (65,1% degli italiani votarono) ma in nessuno dei tre quesiti si chiedeva l’abolizione o la chiusura delle centrali nucleari.

Come funziona una centrale nucleare e cosa comporta l’adozione del nucleare lo spiega bene il video che riportiamo di seguito:

Loading...

Vi consigliamo anche