0 Shares 16 Views
00:00:00
12 Dec

Ricette per l’Estate: dal Messico arriva la ‘guacamole’

Gianfranco Mingione
6 giugno 2013
16 Views

Le origini della salsa "guacamole" si fanno risalire al tempo degli Aztechi, antica civiltà precolombiana, che abitava l’attuale Messico. Una salsa antica che, ancora oggi, accompagna come condimento i tanti stuzzichini estivi e non solo. Tra i suoi ingredienti principali troviamo l’avocado, noto frutto tropicale dalla forma simile alla pera, di colore verdastro o melanzana, ricco di potassio, il succo di lime, agrume la cui essenza è simile a quella del limone, sale e pepe nero. È proprio l’avocado a dare il nome a questa salsa che, anticamente, era costituita da sola purea di tale frutto, lime e sale. Oggi le cose sono un po’ cambiate.

Le varianti moderne. Da quella originale si è passati, come spesso accade, a diverse ricette che prevedono aggiunte di ulteriori ingredienti, quali: il pomodoro, il peperoncino (la cui presenza si riconosce dal sapore e dal colore più o meno rossastro della salsa), la cipolla, il chili, l’aglio e il coriandolo. La variante texana e del sud degli Stati Uniti, la cosiddetta cucina tex-mex, prevede anche l’utilizzo di panna acida o maionese.

Ideale per accompagnare piatti tipici e antipasti. La salsa dona un sapore inconfondibile a piatti messicani come tostadas e tacos, e viene servita sia come apripista, sia come accompagnamento per carne alla griglia e pesce. Gli utilizzi sono svariati e la si può applicare anche ad antipasti e piatti nostrani, come la tradizionale bruschetta, o un panino/piadina con carne, pesce o verdura. C’è posto per ogni tipo di palato!

[foto: theworldwider.net]

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche