0 Shares 9 Views
00:00:00
16 Dec

Scadenza Imu prima rata: calcolo, aliquote e pagamento

dgmag - 13 giugno 2012
13 giugno 2012
9 Views

Nonostante qualche giorno fa si era parlato di una proroga, la scadenza della prima rata dell'Imu 2012 non è slittata e il 18 giugno è sempre più vicino nonostante i nodi da sciogliere siano ancora tantissimi.

L'unica certezza riguarda proprio la prima rata sulla quale si applica un'aliquota del 4 per mille sulla prima abitazione e del 7.6 per mille sulle seconde abitazioni e gli altri immobili.

Aliquota che però i Comuni a loro discrezioni possono modificare e che, visti i tempi ridotti, sarà pagata direttamente al saldo finale di dicembre con una variazione che potrà essere in positivo o in negativo dello dello 0,2% sull’abitazione principale e dello 0,3% sugli altri immobili.

La somma totale dell'Imu è pari al valore catastale rivalutato del 5% al quale vanno eliminate le detrazioni stabilite dalla legge ovvero 200 euro per la prima casa e 50 euro per ogni figlio minore di 26 anni che dimora e risiede nell’abitazione.

L'Imu si paga usando un modello F24 in cui inserire il codice fiscale, i dati anagrafici del proprietario della casa, il codice del Comune dove si trova l’immobile e il codice del tributo ricordandosi, per la prima rata, di barrare la casella denominata "acconto" e di determinare se il saldo sarà dovuto in 2 o in 3 rate.

A far fronte alle esigenze dei cittadini i commercialisti ma anche alcuni siti Web tra cui segnaliamo www.agenziademanio.it e www.amministrazionicomunali.it da cui ricavare tutti i dati utili per il calcolo; inoltre sul sito dell'Agenzia del Territorio è possibile calcolare gratuitamente i dati catastali tramite una visura semplice e veloce.

Secondo commercialisti e CAF il problema grande si verificherà quando dovranno essere calcolate le altre rate dell'IMU che varieranno da comune a comune in base alla tipologia di aliquota scelta.

Ricordiamo che l'IMU sulla prima casa puo' essere pagata in 2 o 3 rate.

Loading...

Vi consigliamo anche