0 Shares 10 Views 2 Comments
00:00:00
17 Dec

Sciopero 28 settembre 2012, pubblico impiego in rivolta

dgmag - 28 settembre 2012
28 settembre 2012
10 Views 2

E' sciopero quasi generale oggi, venerdì 28 settembre, in tutta Italia su indicazione di CGIL e UIL per protesta contro i tagli della spending review.

Ad astenersi dal lavoro e dalle attività varie sono i dipendenti del pubblico impiego, i lavoratori dell’Università, della ricerca, dei Conservatori e delle Accademie così come i medici ma non il comparto scuola e trasporti che sciopereranno ad ottobre sempre per i tagli e le spese imposte dalla manovra di Governo.

Problemi e ritardi dunque sono possibili per quel che riguarda i servizi garantiti al cittadino nei Comuni e nelle Aziende Sanitarie ma non per quel che riguarda i trasporti che sono regolari in quanto lo sciopero di questa categoria è previsto in tutta Italia il prossimo 2 ottobre; nonostante i medici scioperino per tutta la giornata i servizi minimi di assistenza, come per legge, saranno comunque garantiti.

I disagi maggiori alla circolazione chiaramente a Roma dove è previsto un corteo che parte da piazza Esedra alle 9.30 e si conclude in Piazza Santi Apostoli con un comizio previsto intorno alle 13.30 al quale prenderanno parte Susanna Camusso della Cgil e Luigi Angeletti della Uil.

In sostanza si sciopera per i licenziamenti previsti, per un precariato che potrebbe secondo i sindacati aumentare per via dei tagli governativi, per il mancato rinnovo dei contratti collettivi nazionali dei dipendenti pubblici che è rimasto in attesa per 3 anni, per l'invecchiamento degli organici statali dovuto alla mancata sostituzione degli impiegati in pensione.

Il decreto sulla spending review prevede infatti una riduzione del 20% dei dirigenti e del 10% degli altri dipendenti e si stima che in totale gli esuberi nel comparto pubblico saranno oltre 24.000.

A Roma da ieri notte, giovedì 27 settembre, si sono fermati anche i dipendenti Ama per cui non sono state ritirate, e non lo saranno nella giornata di oggi, circa 4.000 tonnellate di spazzatura.

Loading...

Vi consigliamo anche