0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

Sciopero taxi 23 gennaio 2012 contro le liberalizzazioni del Governo

12 gennaio 2012
7 Views

Se il Governo sta decidendo sulla questione delle liberalizzazioni, le categorie che saranno colpite iniziano a fare i capricci e così i tassisti hanno annunciato uno sciopero nazionale per il prossimo 23 gennaio anticipato da una manifestazione nazionale a Roma sabato 14 gennaio.

Nel settore dei taxi è stato infatti proposto tra le altre cose anche l’aumento del numero delle licenze con meccanismi di compensazione per chi ha già una licenza attiva e operante allo scopo di aumentare la concorrenza ma allo stesso tempo di non influire troppo negativamente sul lavoro di chi è già del settore.

Inoltre secondo il testo che si starebbe discutendo in Parlamento, sarebbe introdotta la possibilità di ricevere licenze part-time e di esercitare il servizio con orari più flessibili e non solo entro l’area per la quale si ha la licenza.

Altro punto che i tassisti non mandano giù è lo sviluppo di taxi per uso collettivo e libertà nella definizione delle tariffe.

I tassisti non hanno però accettato questa proposta e, come avvenne già nel 2007 quando Pier Luigi Bersani provò a fare la stessa cosa, hanno indetto una serie di manifestazioni di protesta che potrebbero davvero paralizzare le varie città in cui si terranno.

Contro i tassisti in protesta anche Codacons che ha annunciato che nel caso in cui si verificheranno problemi che danneggeranno gli utenti dovuti ai blocchi dei tassisti ci si attiverà per presentare denunce nelle varie Procure d’Italia come già accaduto proprio nel 2007 che portò 500 conducenti di taxi in Tribunale.

Vi consigliamo anche