0 Shares 11 Views
00:00:00
12 Dec

Sondaggio: le donne preferiscono la Merkel a Belen

Gianfranco Mingione
28 settembre 2013
11 Views

Frau Angela Merkel rivince ancora! Stavolta a premiarla sono le donne italiane che, con un sondaggio svolto online su un panel di 700 donne, di età compresa tra i 25 e i 50 anni, la giudicano un esempio positivo e anti-donna oggetto. La signora della politica tedesca, rieletta per un terzo mandato e impegnata per la creazione di un governo di larghe intese, vince su Belen, non amata per il mondo che rappresenta, causa probabilmente la sovresposizione mediatica anche in occasione del suo matrimonio, con ogni dettaglio sbandierato ai quattro venti con copertine patinate e servizi televisivi dedicati.

E finisce con un 65 per cento che apprezza le qualità della Merkel, contro il 10 per cento cento che ammira Belen Rodriguez, per la sua bellezza ed irriverenza. E che Belen piacesse poco alle donne lo si era visto anche dallo scarso successo di programmi come Stiamo tutti bene (Rai Due), che la showgirl ha condotto da sola (e non con il supporto strategico di Maria De Filippi e Gerry Scotti, giudici di Italia’s Got Talent), dove ha fatto share bassissimi.

Le motivazioni. Il 37% delle intervistate, come motivazione, giudica Belen poco colta, il 26% del campione pensa invece che sia una costruzione ad hoc dei mass media, mentre il 23% la ritiene frivola, il 14% addirittura senza contenuti. Un giudizio che si basa molto sull’età delle intervistatrici: le donne adulte la snobbano, le uniche a simpatizzare per Belen sono le giovanissime drogate di reality e gossip, che la vedono come un modello da emulare. Bocciata invece da una mamma su due perché “senza alcuna qualità artistica” e quindi assolutamente da sconsigliare per la propria figlia come idolo di riferimento.

La Merkel? Piace il suo lavorare alacremente e senza tanto clamore. Le donne apprezzano sopra ogni altra cosa l’under statement della cancelliera, mai sopra le righe (38%), inoltre ammirano l’equilibrio che ha saputo trovare tra vita privata e incarico pubblico (21%) e giudicano in maniera positiva il suo modo di reagire alle critiche, rimanendo impassibile (17%). Anche il suo modo di farsi rispettare e apprezzare in un mondo prettamente maschile e maschilista (14%) non passa inosservato all’occhio attento delle italiane, così come la sua semplicità (10%).

(Foto: www.trend-online.com)

 

Vi consigliamo anche