0 Shares 37 Views
00:00:00
14 Dec

Sta bene Roona, la bimba di 18 mesi con una testa di 94 cm!

LaRedazione
30 agosto 2013
37 Views

Roona Begum, una piccola bambina indiana dell’età di 18 mesi, colpita subito dopo la nascita da idrocefalia, torna a sperare grazie a diverse operazioni che hanno permesso di ridurre la circonferenza del suo cranio dai 94 centimetri che aveva raggiunto ai 58 attuali. La piccola è nata in un villaggio indiano nella regione del nord ovest, lontano dai grandi centri, una zona poverissima, e subito dopo la sua nascita le è stata diagnosticata una grave forma di idrocefalia, una malattia che aumenta moltissimo il liquido cerebrale, con una prospettiva di vita di pochi mesi.

L’opinione pubblica è venuta a conoscenza della sua triste storia nello scorso mese di aprile, quando un giornalista ha scattato delle foto alla piccola, mostrando la sua condizione: dopo la loro pubblicazione è scattata immediatamente una raccolta di fondi per assicurare alla piccola le cure necessarie, dato che suo padre Abdul, un ragazzo di appena 18 anni, non poteva permettersele. Il padre ha anche raccontato la storia della piccola Roona alla CNN, ripercorrendo tutti i mesi di vita della figlia, raccontando che il cuore della bambina non cresceva normalmente, le mancava l’appetito e l’unica posizione nella quale riusciva a stare era quella sul letto, sdraiata. Nello stesso tempo la circonferenza cranica di Roona, a causa dell’idrocefalia, continuava ad aumentare raggiungendo anche i 94 centimetri, circa tre volte la circonferenza normale per la sua età.

Con la raccolta fondi, tuttora aperta, è stato possibile raggiungere la cifra di 60.000 dollari. Con questi fondi la piccola Roona è stata trasportata nell’ospedale di Nuova Delhi, dove è stata presa in cura da una equipe medica specializzata in questa malattia, anche se gli stessi dottori hanno dichiarato di trovarsi per la prima volta di fronte ad un caso del genere: il cervello della piccola conteneva circa 10 litri di liquido in eccesso e la bimba non riusciva a muoverla perché troppo pesante. Con interventi successivi di drenaggio la circonferenza è stata ridotta a 58 centimetri, ed anche se le condizioni di Roona al suo arrivo in ospedale non facevano pensare ad una soluzione positiva della sua situazione, oggi, dopo aver effettuato cinque interventi, i medici mostrano più fiducia, e pensano di poter permettere a Roona di vivere una vita ragionevolmente normale. L’idrocefalia è una malattia che colpisce neonati ed anziani ed è causata dalla anormale produzione o dal mancato assorbimento del liquido cerebrale.

Loading...

Vi consigliamo anche