0 Shares 6 Views
00:00:00
12 Dec

Terremoto a Roma 11 maggio 2011: la teoria di Raffaele Bendandi

13 aprile 2011
6 Views

Di Raffaele Bendandi abbiamo già scritto in questo articolo qualche settimana fa parlando delle profezie relative al presunto terremoto che dovrebbe distruggere Roma il prossimo 11 maggio: ma chi era di fatto Raffaele Bendandi e quanto sono vere le sue previsioni?

Bendandi nacque il 17 ottobre 1893 a Faenza e si definiva l’uomo dei terremoti in quanto sosteneva di aver scoperto da dove nascono e perchè si sviluppano i terremoti sostenendo di saper anche anticipare le scosse di terremoto; la sua formazione da autodidatta iniziò a seguito del terremoto di Messina del 28 dicembre 1908 nonostante a livello accademico Bendandi si diplomò come intagliatore di candelabri e statue sacre.

Formulò la sua prima teoria sismogenica nel 1920 e partì dalla constatazione secondo cui la crosta terrestre si muove in base agli spostamenti della Luna e degli altri pianeti e a seguito di questa osservazione e di una serie di studi condotti in solitaria, nel novembre 1923 davanti ad un notaio di Faenza decise di far scrivere una sua previsione relativa al fatto che il 2 gennaio 1924 si sarebbe verificato un terremoto nelle Marche; il terremoto si verificò due giorni dopo la previsione di Bendandi che però venne citato e dunque divenne popolare.

Nel 1927 venne nominato da Mussolini Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia ma le sue teorie vennero considerate illegali e venne diffidato dal pubblicare previsioni sui terremoti in Italia; nel 1959 scoprì un pianeta posto tra Mercurio ed il Sole a cui diede il nome di Faenza mentre qualche anno prima aveva pubblicato autonomamente Un principio fondamentale dell’Universo per descrivere la sua scoperta relativa ai movimenti tellurici.

Il terremoto del 1976 in Friuli venne previsto dal Bendandi che però non venne creduto nonostante il terremoto si verificò realmente.

La sua ultima previsione parla di una scossa di terremoto devastante per Roma e le zone limitrofe prevista l’11 maggio 2011 cui seguirà un terremoto ancora più spaventoso tra il 5-6 aprile 2012 quando ad essere squarciata sarà tutta la Terra.

In realtà Paola Lagorio, presidente dell’Istituzione La Bendandiana con sede a Faenza, sostiene che la teoria del terremoto di Roma sia stata inventata e che non risulti da nessuna parte come attribuita a Bendandi nonostante "nei fogli di Raffaele Bendandi ci sono delle date relative agli anni che vanno dal 1996 al 2013".

Vi consigliamo anche