0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Trascorriamo 400 ore della nostra vita in fila

LaRedazione
4 dicembre 2009
8 Views

Ci sono code e file ovunque. Attendiamo il nostro turno alla Posta, in Banca, fuori ad un museo, dietro la cassa di un supermercato. Attendiamo e attendiamo che le persone davanti a noi facciamo il più presto possibile le loro operazioni per lasciarci spazio.

Ma quanto ci costa tutta questa attesa? Ben 400 ore della nostra vita. Una media di 190 negli uffici pubblici come ha calcolato Vision & Value. Ed il problema si propone in ogni città italiana (e del mondo).

Tutto ciò comporta stress, come ha dichiarato l’86% degli intervistati da Nord a Sud Italia, mente il 75% ammette d’averne addirittura paura. Poi, ovvio, Paese che vai usanza che trovi.

I britannici ad esempio sono molti più pazienti e l’82% è convinto che pazientare in attesa del proprio turno sia una tradizione britannica, un segnale di buon lavoro da parte di chi ci deve servire.

Ma da noi è tutta un’altra storia, soprattutto per le ultime generazioni abituate alla velocità che offrono alcuni servizi di Internet. E allora, quando è possibile, pagamenti e acquisti meglio farli online, evitadoci lunghe attese.

C’è anche chi, delle attese altrui, ci ha fatto un lavoro: è il fotografo Misha Haller che ha trascorso un anno intero immortalando gente in fila in ogni paese. La sua conclusione? "Aspettare non è necessariamente tempo perso, basta considerarlo una parentesi di relax nell’iperimpegnata routine quotidiana".

Vi consigliamo anche