0 Shares 46 Views
00:00:00
17 Dec

Usa, spopolano i tatuaggi per i nonni… in ricordo dei defunti!

LaRedazione - 28 settembre 2013
LaRedazione
28 settembre 2013
46 Views

Qualche giorno fa, il “Washington Post” ha segnalato un fenomeno in costante aumento: la moda dei tatuaggi fra gli over 60. Anziani e pensionati statunitensi sono sempre più affascinati dal “tattoo” e, nelle occasioni speciali, amano festeggiare facendosi imprimere sulla pelle nomi o simboli.

Ma quali sono i tatuaggi più amati da questi “nonnetti” all’avanguardia? I più classici sono i disegni floreali o i cuoricini per la nascita del primo nipotino o per ricordare i genitori defunti: in ricordo della madre morta, per esempio, sono molto in voga i bouquet di “non ti scordar di me”. I nastri sono dedicati agli amici morti di cancro.

Per chi invece non ha alcuna ricorrenza o persona particolare da rievocare, i tattoo preferiti si ispirano alla simbologia antica (soprattutto egizia), alla pittura surrealista, all’iconografia tribale e alla cultura americana. Molto di moda fra questi “veterani” del tatuaggio sono anche i simboli alieni o quelli che riprendono le tendenze moda del momento.

Sono quindi molto lontani i tempi in cui nonni e nonne non vedevano di buon occhio i tatuaggi e magari facevano fuoco e fiamme quando li vedevano addosso a figli e nipoti. Anche per gli anziani, la mentalità sembra ormai aver cambiato rotta, e il tatuaggio non viene più associato alle persone “poco raccomandabili” o a particolari categorie sociali fuori dagli schemi come i punk, i dark, gli ex-galeotti o i marinai.

Molti americani, anzi, fanno il loro primo tatuaggio dopo i sessant’anni, incuranti anche degli eventuali rischi del caso. Ci sono infatti alcune zone del corpo che i dermatologi raccomandano caldamente di non tatuare, soprattutto dopo una certa età, quando la pelle è soggetta ad una maggiore fragilità. Queste zone sono viso, fondoschiena, piedi, mani, parte lombare della schiena e tutte quelle parti del corpo in cui la pelle è più esposta ai raggi solari e al processo di invecchiamento.

Ma, attualmente, i nonni americani non sembrano molto disposti a seguire consigli in merito: questa moda li ha letteralmente travolti, e, nella frenesia di esibire la pelle fresca di tattoo, è improbabile che scelgano zone “nascoste” per non correre rischi. Ma i fatti hanno dimostrato che le mode non durano in eterno: come reagiranno questi nonni “trendy” quando anche questa moda finirà?

Loading...

Vi consigliamo anche