0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Google sta realizzando un mega data center galleggiante

Michela Fiori
28 ottobre 2013
11 Views

Lavori in corso per Big G. Nel mezzo della baia di San Francisco a Treasure Island è stata avvistata una grande chiatta galleggiante. Fin qui niente di strano se non fosse che indiscrezioni la attribuiscono a Mountain View. La struttura è alta 4 piani, larga 72 metri, lunga 250 metri, e profonda 16 metri. È costruita con una serie di moderni container modulari e nella parte superiore si ergono 12 guglie bianche che sembrano essere antenne per le comunicazioni.

Anche se da Google non emerge alcun tipo di conferma, fonti attendibili attribuiscono a Big G la paternità della struttura. Sembra che Google voglia utilizzarla come data center dove stipare alcuni dei suoi giganteschi server. Per gli addetti ai lavori potrebbe trattarsi di quel “data center a base d’acqua” di cui Google aveva depositato nel 2009 un brevetto per la realizzazione. Allora Big G parlava di “un sistema che comprende un centro dati galleggiante” che include una o più unità di raffreddamento con acqua marina e un generatore marino collegato con le unità di calcolo.

In base alle specifiche del brevetto inoltre le unità di calcolo dovevano essere montate su una pluralità di moduli rimovibili tramite gru, su una piattaforma galleggiante. Tutti gli indizi combaciano dunque.  Per ironia della sorte le tracce dei lavori in corso sono state tracciate e diffuse proprio da Google Maps.

La realizzazione di un datacenter di questo tipo consentirebbe a Mountain View di poter usufruire e di ridurre di molto i costi di gestione e i tassi d’inquinamento. L’utilizzo dell’acqua del mare inoltre rappresenterebbe una fonte di raffreddamento ecologica, naturale e a basso costo.

 

Vi consigliamo anche