0 Shares 10 Views
00:00:00
13 Dec

Google: svelato il mistero della struttura nella Baia di San Francisco

Michela Fiori
7 novembre 2013
10 Views

Dopo mesi di indiscrezioni, silenzi, avvistamenti e appostamenti più o meno ufficiali da parte dei media di tutto il mondo, finalmente Google ha svelato l’arcano che si cela dietro le due chiatte in costruzione a largo della Baia di San Francisco. Per farlo, Big G ha scelto la forma del comunicato. Il testo ha il tono ironico di chi in questi mesi in cui si è ipotizzato qualsiasi cosa, si è divertito un sacco a leggere le indiscrezioni trapelate da chissà dove.

“La Google Barge, un centro dati galleggiante? Una nave per mega-feste? Una chiatta per ospitare l’ultimo dinosauro? Purtroppo, nulla di tutto questo – si legge nel comunicato – anche se è ancora presto e le cose possono cambiare, pensiamo di usare questa chiatta come spazio interattivo dove le persone possono apprendere le nuove tecnologie”.  Smentite dunque tutte le ipotesi avanzate, comprese quella più accreditate del data center galleggiante e degli innovativi shop center: nelle due chiatte galleggianti nei pressi di Treasure Island Google vuole farci un centro di formazione. La nota, specificano da Mountain View si riferisce sia alla struttura in costruzione a San Francisco sia a quella già ultimata nel Maine.

Sulla costruzione a largo della baia di San Francisco Google è riuscito a mantenere uno stretto riserbo grazie alla legislazione locale che non impone la richiesta di permessi né la presentazione di progetti per la costruzione di strutture su chiatte ormeggiate. In ogni caso però se Google vorrà utilizzare la chiatta come centro educativo dovrà richiedere il nulla osta della commissione per la conservazione e lo sviluppo della baia di San Francisco.

Vi consigliamo anche