0 Shares 25 Views
00:00:00
17 Dec

Oggi inizia il Ramadan: cos’è e quanto dura

Gianfranco Mingione - 10 luglio 2013
Gianfranco Mingione
10 luglio 2013
25 Views

Ramadan significa mese caldo e corrisponde, secondo il calendario lunare islamico, al nono mese dell’anno. Nell’accezione comune, però, con questa parola si intende il digiuno praticato dai fedeli musulmani che ha una durata di 29 o 30 giorni. Quando cade d’estate le difficoltà non sono poche, come quest’anno, nel mese di luglio, quando le giornate sono più lunghe e l’astinenza dal cibo, e soprattutto dall’acqua, si fa sentire più forte.

Perché si digiuna? Da oggi si digiuna in quei paesi del mondo dove la religione musulmana è prevalente. Paesi che, come nel caso dell’Egitto o della Siria, sono scossi al loro interno da crisi economica, povertà, guerre civili. Per questo l’ONU ha invitato a rispettare la tregua in Siria durante il mese sacro. Ma perché si digiuna? È un periodo caro ai fedeli perché è in questo mese che, secondo la Sura, l’Arcangelo Gabriele, caro anche alla tradizione cristiana, rivela al Profeta Maometto: “Il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza” (Sura II, v. 185).

Come si vive in questo mese? La regola più dura, soprattutto perché quest’annno il Ramadan cade nel mese di luglio, è quella che riguarda il divieto di bere l’acqua e mangiare durante l’arco della giornata, dal sorgere del sole al suo tramonto. Sono esentati dal rispettare tale regola alcune categorie deboli di fedeli: gli anziani, i malati, le donne in gravidanza, i viaggiatori, i minori di undici anni e chi ha problemi di salute. Altre regole riguardano l’astenersi, sempre durante l’arco della giornata, dal fumare, dal bere e praticare attività sessuali. Altra cosa importante è il praticare la carità ai poveri e la preghiera.

Senza cibo e senza acqua, come si fa? Non si muore di fame e di sete: prima dell’alba, i fedeli possono fare un pranzo leggero, cosiddetto suhoor, a cui segue, al calare del sole, un’interruzione detta iftar. Questo periodo si concluderà attorno alla metà di agosto prossimo, con la ‘festa dell’interruzione’, durante la quale i fedeli tornano a mangiare in abbondanza.

Buon Ramadan a tutti i fedeli musulmani!

[foto: topics.nytimes.com]

Gianfranco Mingione

Loading...

Vi consigliamo anche