0 Shares 15 Views
00:00:00
14 Dec

Bill Gates contro Zuckerberg sulle priorità per salvare il mondo

Gianfranco Mingione
4 novembre 2013
15 Views

I vaccini anti malaria? Sono più importanti dell’accesso al web. Questione di priorità e, in tal caso, sono priorità importanti che vengono poste su piani differenti da due grandi del web. Secondo Bill Gates, fondatore di Microsoft, ora in “pensione” e dedito alle cause umanitarie con la moglie attraverso la “Bill & Melinda Gates Foundation”, a salvare il mondo non sarà l’accesso al web e la connettività ma la ricerca dei vaccini.

A Gates sembra non sia piaciuta la priorità di Mark Zuckerberg, Ceo e co-fondatore di Facebook, il quale ha affermato che una delle più grandi sfide della sua generazione è quella di connettere cinque miliardi di persone. Per il pensionato d’oro Gates, le priorità sono ben altre, come il vaccino anti malaria a cui si sta dedicando in questi ultimi tempi: lo sradicamento della poliomelite e la malaria, che possono ottenersi con soluzioni molto semplici, come il mantenere ad una giusta temperatura i vaccini.

Il mondo non si salva con un click! Per salvare il mondo, quindi, per l’ex magnate della Microsoft non bisogna occuparsi dei click, seppur importanti per diffondere la conoscenza e l’informazione, ma di questioni più elementari: “Amo ancora l’IT – dice Gates al giornalista del Financial Times Richard Waters – ma se vogliamo migliorare le nostre vite dobbiamo occuparci di questioni ben più elementari come la sopravvivenza dei bambini e le risorse alimentari” (fonte: ilsole24ore.com).

Se solo gli Stati destinassero il doppio di quello che, spesso, destinano i potenti del mondo a cause sociali fondamentali, come Gates e la sua fondazione, certo è che avremo molti meno problemi e tante più soluzioni. Il che equivale a dire un mondo più pacificato e sano in cui vivere e continuare a vivere.

[foto: www.aboutpharma.com]

 

Vi consigliamo anche