0 Shares 26 Views
00:00:00
13 Dec

Marte sta perdendo la sua atmosfera. Lo dice Curiosity

LaRedazione
19 luglio 2013
26 Views

Marte è uno di quei pianeti che da sempre ha suscitato la curiosità dei terrestri. Una curiosità che negli anni si è nutrita di film, libri e saggi divulgativi che hanno esplorato il pianeta rosso attraverso la fantasia di autori, scienziati e registi. Tutti hanno immaginato, più o meno, il destino di Marte ma ci credereste se vi dicessimo che Marte sta perdendo la sua atmosfera? Non è il titolo di un racconto di Isaac Asimov ma quanto riportato dalle analisi recenti della sonda Curiosity, ormai da un anno in pianta stabile sul suolo rosso. E mentre alla Nasa erano pronti a festeggiare il suo anno di rilevazioni e di dati, questa notizia ci riporta a inquietanti interrogativi sul futuro di questo pianeta.

Questo processo irreversibile sarebbe partito quattro miliardi di anni fa quando l’uomo era soltanto un sogno nella mente di Dio. L’atmosfera marziana sta dissolvendosi e questo, Curiosity, l’ha rilevato misurando gli isotopi presenti nei gas marziani. Cosa sono gli isotopi? Elementi che hanno un numero di elettroni di peso differente. La sonda, utilizzando una strumentazione chiamata Sample Analysis on Mars – più comunemente soprannominata Sam – ha rilevato che stanno aumentando gli isotopi pesanti e che questi stanno causando una disgregazione dell’atmosfera. Secondo alcuni scienziati tutto sarebbe partito quattro miliardi di anni fa quando Marte ha ricevuto l’impatto di un corpo celeste che ha distrutto il suo campo magnetico alterando, di fatto, l’atmosfera.

Ipotesi affascinanti quanto nefaste perché, con quest’ultima notizia che Curiosity ci ha inviato, quanti di noi sognavano, in un futuro più o meno prossimo, di poter colonizzare il pianeta rosso? L’aumento della popolazione terrestre ma anche la voglia di esplorare mondi diversi dal nostro, ci ha portato a vedere i pianeti prossimi al nostro sistema solare come nuove case su cui insediarci. Adesso che Marte sta perdendo la sua atmosfera, le possibilità di questa nuova colonizzazione si fanno, purtroppo, sempre più utopistiche. Marte non è il pianeta che hanno immaginato decine di scrittori di science fiction, una terra su cui costruire città, alberghi e gli immancabili casinò.

Marte, adesso, ci ricorda la scena finale del film Atto di Forza in cui i protagonisti rischiano di morire per asfissia. Di certo senz’aria non si vive, perché l’aria è vita. Almeno per come la intendiamo noi terrestri. E se da qualche tempo abbiamo rinunciato a scovare presunti marziani e dobbiamo anche rinunciare a una possibile colonia umana sul pianeta rosso, un inquietante interrogativo poggia ora sulle nostre teste: e se un domani lo stesso destino di Marte potesse toccare anche alla terra? Ma forse non dobbiamo temere un destino così pessimistico, no, perché sul nostro pianeta quella che si sta disgregando non è l’atmosfera ma l’umanità stessa intesa come amore e uguaglianza. Qualcosa che su Marte, al momento, non esiste.

Vi consigliamo anche