0 Shares 18 Views
00:00:00
13 Dec

Nasa: alla scoperta del Sole con Iris

Emanuele Calderone
11 giugno 2013
18 Views

Scoprire nella maniera più approfondita possibile lo strato più basso dell'atmosfera solare: è questo lo scopo della nuova missione della Nasa. Sarà compito di IRIS, acronimo che sta per Interface Region Imaging Spectograph, riuscire a scovare quante più informazioni circa quella parte del sole, denominata regione di interfaccia, dalla quale scaturiscono i venti solari e dalla quale vengono emessi i raggi ultravioletti.

Joe Davila, responsabile scientifico della missione, ha affermato che: "Iris estenderà le nostre osservazioni del Sole in una regione storicamente molto difficile da studiare. Conoscere la regione di interfaccia migliorerà la nostra comprensione dell'intera corona solare e del modo in cui condiziona il Sistema solare".

Ma per quale motivo la regione di interfaccia è tanto importante? Perché al suo interno è contenuta l'enorme massa di energia che guida i venti solari, che colpiscono di continuo il campo magnetico terrestre.

La partenza di Iris avverrà a Vandenberg, California; la sonda sarà portata in orbita dal razzo Pegasus XL, contenuto nell'aereo L1011. La missione vera e propria comincerà solo dopo 60 giorni, momento in cui sarà terminata la verifica del corretto funzionamento di tutti i dispositivi a bordo.

Quali meraviglie della nostra stella si riusciranno a scoprire questa volta ancora non lo sappiamo, certo è che questa missione rappresenta una delle più importanti svolte dall'istituto spaziale degli Stati Uniti, poiché il vento solare ha importanti ripercussioni sul nostro pianeta.

Per ora aspettiamo, magari, anche solo per poter ammirare le prime foto delle bellezze dello spazio aperto.

[foto: newqui.it]

Emanuele Calderone

Vi consigliamo anche