0 Shares 16 Views
00:00:00
13 Dec

PSO J318.5-22, il pianeta che vaga da solo nello spazio

LaRedazione
16 ottobre 2013
16 Views

Sensazionale scoperta da parte di un gruppo di astronomi dell’Università di Manoa, nelle Hawaii. Il team di scienziati ha scoperto l’esistenza di un nuovo pianeta, PSO J318.5-22. La sua particolarità, che lo rende sinora un caso unico, riguarda il fatto che questo vaga solo nello spazio.

PSO J318.5-22 infatti, a differenza degli altri pianeti conosciuti sino ad oggi, non orbita intorno a nessuna stella. Questa particolarità rende questo corpo celeste un caso unico, che gli astronomi dell’università statunitense di Manoa stanno già studiando approfonditamente sin dal momento della scoperta dell’esistenza del pianeta solitario.

Michael Liu, responsabile del progetto, ha parlato delle caratteristiche del pianeta in un lungo articolo che dovrebbe presto essere pubblicato dalla prestigiosa rivista ‘Astrophysical Journal Letters’.
Gli astronomi dell’Institute for Astronomy della “Hawaii University” di Manoa hanno potuto scoprire l’esistenza di PSO J318.5-22 grazie alla debolissima traccia termica che questo lascia al suo passaggio, servendosi del potentissimo telescopio Pan-STARRS 1, posizionato nel piccolo villaggio di Haleakala, sull’isola di Maui.
Il team di ricercatori stava studiando le stelle ‘nane brune’, piccoli astri che rilasciano una debole traccia termica.

La scoperta del ‘pianeta solitario’ è avvenuta quindi quasi per caso in quanto gli astronomi hanno riscontrato una presenza anomala tra le migliaia di foto scattate dal supertelescopio Pan-STARRS 1.

La ricerca che ha portato alla sensazionale scoperta è stata guidata dal professor Michel Liu, che ha capitanato un team internazionale di ricercatori e astronomi.
I ricercatori hanno potuto analizzare le caratteristiche del pianeta solitario poiché, complice l’assenza di una stella, lo studio è risultato molto più facile.
La presenza di una stella infatti rende molto più complicato lo studio di un pianeta, in quanto emette fortissime quantità di energia che impediscono di ‘vedere’ correttamente tutte le caratteristiche dei corpi celesti che le orbitano intorno.

La massa di PSO J318.5-22 è notevole, pari ad oltre sei volte quella di Giove, il gigante del nostro sistema solare.
Il pianeta solitario si trova a una distanza molto ridotta dalla Terra: si parla di circa 80 anni luce: questo ha permesso agli astronomi di studiare anche l’età della materia che compone PSO J318.5-22. Il pianeta solitario sarebbe un corpo celeste estremamente giovane, in quanto si sarebbe formato circa dodici milioni di anni fa. Questa particolarità ha portato gli astronomi di Manoa a soprannominarlo ‘pianeta neonato’.

Studiando il moto del corpo celeste, gli scienziati hanno potuto verificare che questo si comporta come un ‘comune’ pianeta gigante che orbita intorno ad una stella ma, con grande sorpresa degli astronomi, dell’astro non esiste nessuna traccia.
La scoperta del pianeta solitario PSO J318.5-22, che vaga solitario nello spazio, potrebbe portare presto a nuovi progressi nel campo dell’astronomia.

Vi consigliamo anche