0 Shares 13 Views
00:00:00
18 Dec

Università di Harvard: le spade laser di Star Wars diventano realtà

LaRedazione - 26 settembre 2013
LaRedazione
26 settembre 2013
13 Views

Per gli amanti della saga di Star Wars, la realtà potrebbe superare presto la fantasia. La notizia arriva direttamente dall’Università di Harvard, una delle più rinomate degli Stati Uniti d’America, nonché del mondo intero.

In una ricerca compiuta in collaborazione con un altro degli istituti tecnologici più all’avanguardia degli Usa, il Massachussets Institute of Technology, è stato scoperto che alcune particelle sono in grado di aggregarsi, e di formare un fascio in grado di emulare quelle che sono le celeberrime spade laser di Guerre Stellari.

La mente degli appassionati è volata subito agli epici duelli di Luke Skywalker, Obi Wan Kenobi e gli altri amatissimi personaggi della serie, mentre i rappresentanti della comunità scientifica hanno preferito tenere maggiormente i piedi per terra, sottolineando come in realtà probabilmente l’effetto ottenuto dagli scienziati degli Harvard e del MIT sia solamente un’illusione ottica, relativa ad alcune ricerche ottenute sui fasci di fotoni, le particelle in grado di muoversi alla velocità della luce.

L’effetto è stato comunque ottenuto da due professori di fisica, Mikhail Lukin e Vladan Vuletic, rispettivamente ordinari ad Harvard e al MIT, che hanno scoperto come i fasci di fotoni, lanciati a gruppi di molteplici particelle alla volta attraverso uno strato di atomi di rubidio, tendessero a raggrupparsi per poi arrivare a formare una molecola del tutto nuova.

Molecola in grado di riprodurre l’effetto di luce delle spade laser di Star Wars: ora da qui a capire se questi fasci di fotoni attraverso il rubidio possono essere governati fino ad arrivare a produrre addirittura uno strato solido, e dunque replicare quella che è l’efficacia delle suggestive spade laser nel film, è ovviamente un qualcosa tutto da dimostrare, e non è affatto detto che sia fisicamente possibile.

D’altronde non è certo questa l’applicazione che gli scienziati sperano di poter trovare in questo tipo di studi: in realtà l’obiettivo è quello di riuscire a creare computer in grado di lavorare nel campo della fisica quantistica: tuttavia, lo stesso Mikhail Lukin ha affermato come l’analogia tra i risultati dei suoi studi e quelli di Vuletic con le spade laser, non sia affatto campata in aria.

Questo perché la reazione fisica che viene replicata nel film è proprio quella dei fotoni che, scontrandosi con atomi di diverse sostanze, creano un effetto di aggregazione, che permettono dunque alle spade laser di entrare in azione a comando, e di ingaggiare furiose battaglie. Esattamente lo stesso meccanismo che ha portato i fotoni ad Harvard a costituire le nuove molecole attraverso la reazione con il rubidio.

Loading...

Vi consigliamo anche