0 Shares 19 Views
00:00:00
18 Dec

Selfie, l’autoscatto social, è la parola dell’anno

LaRedazione - 20 novembre 2013
LaRedazione
20 novembre 2013
19 Views

Selfie è la parola dell’anno e la sua definizione è stata pubblicata dall’Oxford Dictionaries. Secondo il prestigioso dizionario della lingua inglese, si tratta esattamente di fare un autoscatto tramite una webcam oppure uno smartphone e pubblicarla quindi su web. Questa è la definizione esatta di selfie, un neologismo che, nato all’interno dei social media, si è diffuso ed è entrato nel linguaggio comune, fino a diventare la parola dell’anno 2013.

Il termine appare per la prima volta all’interno di un forum australiano. Come accade in molti casi, internet fa da amplificatore e l’effetto è virale, il termine si diffonde in breve tempo ed il suo utilizzo diventa comune e diffusissimo a livello internazionale. Un vero e proprio tormentone che ha ossessionato il web ed i suoi utenti, si stima addirittura che l’utilizzo del termine sia incrementato, in questo anno, del 17mila per cento.

Judy Pearshall, nel ruolo di direttore editoriale del noto Oxford Dictionaries, racconta come eseguendo ricerche su un numero di circa 160.000.000 di parole tratte dai termini di uso corrente, in inglese, abbiano notato la crescita esponenziale dell’utilizzo di questa parola. I social network e la rete hanno contribuito in modo incisivo alla diffusione del termine, tuttavia, il vero boom si è avuto nell’ultimo anno grazie, soprattutto, all’adozione del neologismo da parte dei media principali.

Il nuovo termine era in lizza per il titolo di parola dell’anno con altri. Vediamo quali erano i potenziali concorrenti più accreditati per la vittoria.
Il primo termine era twerk che si riferisce all’esibizione decisamente osé della ex Hanna Montana. Nell’ultima edizione degli Mtv Awards, abbiamo visto la cantante mostrare la lingua e scuotere, non troppo signorilmente, il suo lato B esibendosi in un balletto dalle tinte molto forti assieme a Robin Thicke. Immediata la diffusione di balletti parodia sul web che hanno contribuito alla propagazione del termine.

La seconda parola in lizza era binge-watch che, in sostanza, significa rimanere a guardare la televisione per troppo tempo. Si riferisce in particolar modo alle serie tv che hanno l’effetto di incollare i fan al televisore, ad ogni puntata, anche per diverse ore di seguito. Sono addirittura nate delle classifiche con tanto di record per gli spettatori più assidui.
Infine abbiamo il termine schmeat che si riferisce ad una carne prodotta in modo sintetico adoperando un tessuto biologico.

Selfie è quindi la parola che ha sbaragliato tutte le altre e che i lessicografici del Regno unito hanno deciso di premiare.

 

Loading...

Vi consigliamo anche