0 Shares 16 Views
00:00:00
11 Dec

Scuola: in arrivo stangata sui libri

LaRedazione
22 agosto 2013
16 Views

Il momento dell’economia italiana continua ad essere di recessione, ma gli editori non sembrano essersene accorti. Secondo quanto dichiarato da esponenti del Codacons, con l’inizio del nuovo anno scolastico per le famiglie italiane si preannuncia una nuova stangata. I libri di testo avranno un prezzo medio aumentato del 5% rispetto allo scorso anno. Secondo il Codacons questo aumento è nettamente superiore a quanto ci si aspettava, e soprattutto è ben tre volte l’indice dell’inflazione, che secondo le indicazioni governative era il massimo applicabile.

Questo aumento del 5% a dire il vero comprende sia quello dei libri di testo obbligatori, che di quelli facoltativi, che dei vocabolari ma, lamenta sempre l’associazione che tutela i consumatori, grazie alle pressioni dei professori, anche i libri facoltativi diventano di fatto obbligatori. Un aumento che non si limita ai libri, ma che coinvolge anche tutti gli altri acquisti scolastici che le famiglie italiane si trovano ad affrontare in questi ultimi giorni e cioè, quaderni, penne, matite, zaini ed accessori. Il Codacons lamenta inoltre l’abolizione di una legge favorevole alle famiglie, che ammetteva come libri di testo solo quelli che dovevano mantenere invariato il prezzo per cinque anni. In molti comuni italiani, le varie amministrazioni hanno cercato di reagire al caro libri invitando i rivenditori ad offrire speciali campagne di risparmio ai cittadini, abbinando magari ai libri di testo altri materiali necessari durante l’anno scolastico, offrendo così dei kit completi che possano permettere una minore spesa alle famiglie già gravate dalla crisi. In molti casi questi appelli sono stati recepiti e sono stati messi in vendita appunto dei kit scolastici a prezzi ribassati.

Tra le famiglie continua comunque anche il ricorso ai mercatini dell’usato, e alla ricerca del riciclo da parte di parenti o amici che abbiano già quei determinati libri di testo. Molte occasioni si trovano naturalmente anche su Internet, mentre dei punti vendita di libri di testo usati a buon prezzo, circa il 50% di sconto sono stati allestiti in molte città italiane. Oltre a questi mezzi, le associazioni dei consumatori forniscono anche altri consigli, invitando per zaini ed accessori a non seguire le mode, acquistando invece prodotti meno reclamizzati ma nello stesso tempo di buona qualità e inoltre a comprare nei supermercati dove si può arrivare a risparmiare fino al 30% rispetto ai prezzi delle cartolibreria. Infine attendere fino al momento delle indicazioni dei professori per evitare di acquistare prodotti superflui.

Vi consigliamo anche