0 Shares 19 Views
00:00:00
16 Dec

Assicurazioni cane: cosa copre e come richiederla?

La Redazione - 25 ottobre 2013
La Redazione
25 ottobre 2013
19 Views

Stipulare un’assicurazione per il proprio cane è una scelta consapevole e intelligente, che consente di mettersi al riparo contro un gran numero di fastidiosi imprevisti. Cosa copre un’assicurazione per cane? Come è possibile richiederla?

Possedere un cane è fonte di innumerevoli gioie: questi animali, estremamente intelligenti, fedeli e affettuosi, sono compagni capaci di regalare ai loro padroni momenti indimenticabili.
Purtroppo però, i cani rimangono sempre animali, capaci di reazioni istintive spesso imprevedibili a determinati stimoli esterni, che possono causare danni a terzi e ai loro oggetti.
In caso di danneggiamenti di terzi o di loro beni beni causati dal proprio cane, è il padrone stesso che deve rispondere civilmente (e penalmente talvolta) degli atti dell’animale domestico.
Per questo, stipulare una polizza a tutela della responsabilità civile del proprio animale domestico è una scelta intelligente, con cui il padrone si garantisce una tutela completa.
Per i possessori di alcune particolari razze di cane considerate potenzialmente pericolose e aggressive (per esempio Pittbull, Doberman, Rottweiler…) l’assicurazione a tutela della responsabilità civile del proprietario è obbligatoria per legge.
Esistono diverse tipologie di assicurazioni per cani.

Le più semplici ed economiche coprono solamente la responsabilità civile, per cui in caso di danni a terzi o ai loro beni, la polizza garantisce il loro risarcimento, evitando al padrone-titolare costosi esborsi.
Normalmente, questo tipo di polizza assicura anche una tutela legale minima per padrone ed animale.
Esistono però anche altri tipi di polizze, più costose ma che garantiscono una copertura totale anche per eventuali infortuni o cure mediche per l’animale domestico.
Stipulando queste polizze, il padrone dell’animale ha la sicurezza che in caso di infortuni, necessità di cure veterinarie costose o anche di smarrimento/fuga del cane, l’assicurazione rimborsi le spese sostenute.

Al momento di sottoscrivere una polizza, bisogna esaminare bene le condizioni contrattuali. Spesso infatti sono previste franchigie o scoperti per cui il cliente è tenuto a provvedere di tasca propria.
Stipulare un’assicurazione per il proprio cane è semplice e veloce.
E’ sufficiente presentarsi presso il proprio assicuratore con la documentazione relativa al cane e al proprietario/intestatario della polizza.
Per assicurare il cane è indispensabile che questo sia regolarmente tatuato/con microchip, iscritto all’anagrafe canina e regolarmente vaccinato.
Spesso per i cani con età superiore a otto anni è previsto un supplemento.
L’assicurazione cane copre la responsabilità civile del proprietario. Richiederla è molto semplice, in quanto le principali compagnie assicurative attive sul territorio nazionale prevedono questi tipi di polizza nei loro listini.

Loading...

Vi consigliamo anche