0 Shares 19 Views
00:00:00
16 Dec

Assicurazioni vita: la possono richiedere tutti?

La Redazione - 4 novembre 2013
La Redazione
4 novembre 2013
19 Views

Le assicurazioni vita permettono di avere una garanzia di tipo economico nel caso in cui si verifichi l’evento oggetto dell’assicurazione, si può trattare di infortunio o morte( in questo caso beneficiano gli eredi). Il premio può essere versato in un’unica soluzione oppure in forma rateale.

Essendo legate alla vita della persona vi sono dei limiti, ovvero le compagnie assicurative non stipulano le polizze con chiunque, ma solo con soggetti che non abbiano determinate caratteristiche!
Le compagnie in questo settore valutano la probabilità che l’evento dedotto, e quindi infortunio o morte, possa verificarsi e cercano di tutelarsi e non stipulare polizze laddove l’evento è altamente probabile. Il primo limite posto è di tipo anagrafico e riguarda l’età, la maggior parte delle compagnie non stipula polizze laddove il soggetto abbia superato i 75 anni di età, non tutte le compagnie applicano però questo limite per alcune è più basso.
Oltre il limite anagrafico, quali altri fattori vengono considerati?
Il fattore maggiormente considerato oltre l’età è la salute. Prima di stipulare una polizza viene chiesto al cliente un certificato di salute, la visita può essere effettuata da un medico scelto dalla compagnia, in alcuni casi invece è possibile che possa lo stesso contraente scegliere il medico, oppure può scegliere di non sottoporsi a visita medica, in questo caso però le compagnie possono scegliere due soluzioni, ovvero non stipulare oppure limitare la validità della polizza al caso in cui l’evento oggetto del contratto si verifichi dopo un determinato periodo, quindi ad esempio nel caso di una polizza che serva a tutelare la famiglia in caso di morte, non si potrà riscuotere se l’evento si verifica prima di sei mesi o data più lunga in base al contenuto del contratto. Solitamente incontrano molte difficoltà a stipulare i diabetici o comunque coloro che hanno malattie di tipo cronico, problemi cardiaci o patologie tumorali, ma questa è solo una breve lista.

Esistono altri casi di esclusione? In alcuni casi pur essendo stata stipulata la polizza nel rispetto delle condizoni poste, si può perdere la garanzia, ad esempio nel caso in cui il soggetto sulla cui vita è basata la polizza si suicidi oppure in ogni caso in cui l’evento è prodotto per negligenza, imperizia o volontà dello stesso.
Questi principi valgono per tutte le compagnie?
No, questi limiti sono di tipo generale e le varie compagnie possono stabilire requisiti in parte diversi o comunque prevedere delle polizze che riescano a coprire anche eventi largamente probabili.
Questa è solo una breve disamina su coloro che non possono richiedere la assicurazione vita.

Loading...

Vi consigliamo anche