0 Shares 19 Views
00:00:00
13 Dec

Calcolo leasing: ecco cosa devi sapere

La Redazione
12 novembre 2013
19 Views

Sai davvero eseguire un corretto calcolo del leasing? per non sbagliare e incappare in spiacevoli sorprese, ecco cosa devi sapere. Cominciamo con il dire che il calcolo del leasing non è altro che la determinazione del canone di ammortamento.
La quota di ammortamento rappresenta l’ammontare del valore dell’oggetto nel corso della durata del contratto di locazione. Ciò è particolarmente importante nel settore delle automobili, perché è noto che il loro valore diminuisce rapidamente dopo l’acquisto.
Come calcolare il leasing? devi semplicemente sottrarre il valore stimato dell’oggetto al termine del contratto di locazione da quello stabilito all’inizio del contratto, e poi dividere il risultato per il numero dei mesi di tutta la durata del leasing.

Facciamo un esempio pratico che ti chiarirà subito le idee: cinque anni fa hai acquistato un’auto da 25.000 Euro. Ad oggi il suo valore di mercato è sceso di 10.000 Euro. Applicando la formula di calcolo precedentemente spiegata, la quota di ammortamento sarebbe pari a 250 Euro al mese (25,000 – 10,000 / 60 = 250).
Ovviamente il valore ottenuto non è netto. Il venditore infatti, sta congelando il denaro potenziale del creditore, senza poterlo investire in alcun modo. Ecco spiegato il motivo per cui il mutuante aggiunge le tasse. La loro quota si determina sommando il valore originale e finale del bene in questione e moltiplicando il risultato per tasso di interesse.
Per ottenere il pagamento totale mensile del leasing, è necessario aggiungere alla rata questo tasso di interesse.

Quando ti appresti a concludere un contratto di leasing, cerca sempre di negoziare il prezzo, specie nel settore delle automobili. Informati prima sul valore reale dell’auto o del bene in questione. Richiedi inoltre tutte le dovute garanzie, e preferendo le formule annuali. Il prezzo esposto in leasing in genere non prende in considerazione le varie altre spese che il locatore è tenuto a pagare, come il canone d’iscrizione, l’assicurazione e l’imposta sulle vendite. Ecco perché sarà molto probabile che debba pagare un deposito cauzionale e una tassa di acquisizione. Tuttavia, alcune formule prevedono l’esclusione di alcune spese di commissione, a patto che dimostri una buona garanzia di credito.
Se devi fare un acquisto importante e non te la senti di intraprendere un leasing da inesperto, affidati ad un commercialista fidato, che eseguirà il calcolo del leasing in maniera sicura e professionale. Se invece vuoi procedere in autonomia, tieni sempre presente i consigli di questa piccola guida, che ti indica cosa devi sapere per non sbagliare e non commettere passi falsi.

Vi consigliamo anche