0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

E’ ufficiale. Proroga al 20 settembre per l’invio del modello 770

LaRedazione
25 luglio 2013
11 Views

Alla fine il rinvio della scadenza del modello 770 ordinario e semplificato 2013 c’è stato e la proroga della scadenza della relativa presentazione slitterà dall’imminente 31 luglio al prossimo 20 settembre. Con la firma di oggi del Presidente del Consiglio, i sostituti di imposta avranno più tempo a disposizione per inviare i modelli alle Agenzie delle Entrate.

Frutto delle richieste e sollecitazioni dei consulenti del lavoro e di altri professionisti del settore che, guidati da Marina Calderone presidente dei Consulenti, lamentavano la situazione di congestionamento che si veniva a creare alla fine del mese di luglio, periodo di scadenze tributarie e di eccessi di adempimenti, che faceva ricadere sugli studi un pericoloso empasse sul rispetto delle scadenze.

Molte, insomma, le categorie professionali che si sono lamentate dei tempi di consegna troppo ristretti.

Il presidente dell’ Agenzia delle Entrate Attilio Befera, ha per fortuna raccolto tempestivamente le richieste dei consulenti del lavoro e, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze stesso, ha emanato un Decreto firmato proprio ieri, in cui si tiene conto delle difficoltà e delle esigenze di aziende, professionisti, ragionieri e tributaristi, prorogando così i termini della scadenza.

Il rinvio inoltre, è stato facilitato anche dal fatto che il modello 770 non prevedendo pagamenti, non ha provocato scapito e ammanchi ai danni delle casse statali.

Chiaramente soddisfatte le reazioni da parte di tutti i professionisti del settore, in particolare dei consulenti del lavoro, che hanno elogiato l’ Agenzia delle Entrate per avere adottato una soluzione saggia e di buon senso in un momento opportuno.
Fanno notare però che tale proroga sarebbe stata ancor più utile ed efficiente se concessa con più largo anticipo rispetto alla scadenza.

Nella fattispecie, i modelli 770 ordinario e semplificato non sono altro che la dichiarazione annuale che i sostituti d’imposta cioè i datori di lavoro, le amministrazioni e gli enti pensionistici devono far pervenire all’Agenzia delle Entrate.
Vanno indicati nel modello i dati relativi alle ritenute, ai versamenti eseguiti, ai crediti, e i dati contributivi ed assicurativi del periodo d’imposta 2012.
Tutto ciò slitterà al prossimo 20 settembre, dando così maggiore tempo a disposizione per il relativo invio telematico.

Non resta ora che attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del provvedimento.

Vi consigliamo anche