0 Shares 19 Views
00:00:00
12 Dec

Multe: sconto del 30% se pagate entro 5 giorni

LaRedazione
20 agosto 2013
19 Views

Sono oltre dieci milioni le multe sanzionate in un solo anno: sarebbero più di 26 mila al giorno, 18 ad ogni scoccar di minuto.
Sanzioni che equivalgono ad un miliardo di euro che rimpinguano le casse comunali.
La necessità di alleggerire le sanzioni è stata prevista dal Decreto Del Fare, il decreto di 84 articoli sul quale il governo Letta punta per il rilancio dell’economia, e che attualmente è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Dunque la novità prevede proprio uno sconto, un alleggerimento del 30% dell’ammontare della sanzione, se pagata entro 5 giorni dall’emissione. Il provvedimento entrerà in vigore da domani.

Provvedimento che, dietro la scusa dello sconto, mira a indirizzare gli italiani a non aspettare più l’ultimo giorno per saldare la sanzione, cosa che avrebbe conseguenze negative sul gettito fiscale e sul sistema esattoriale messo in moto da Equitaila.

Dunque il fine celato dietro lo sconto, sarebbe la certezza di un’entrata sicura e, un premio per l’automobilista virtuoso e solerte nel pagamento.
Soddisfatti il Presidente della Commissione Trasporti della Camera, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ed il presidente dell’Automobile Club Italia che commentano positivamente l’iniziativa, che porta l’automobilista ad una maggiore ed immediata consapevolezza dello sbaglio e nel contempo, ad uno snellimento delle pratiche e della burocrazia nella gestione delle contravvenzioni.

Viene ribadito però che lo sconto del 30% è applicabile soltanto se il pagamento avviene, in modo tassativo, entro e non oltre il quinto giorno dalla data di notifica o di contestazione del verbale.
Valevole sia in caso di verbale spedito, verbali lasciati sul veicolo o verbali redatti da agenti di polizia.
La riduzione inoltre, non è applicabile in tutti quei casi in cui le violazioni vengono ritenute gravi come ad esempio la confisca dell’auto, il ritiro della patente al conducente che, in questi casi, dovrà corrispondere la somma per intero.

Un esempio pratico: per la sosta negli spazi riservati ai veicoli in servizio pubblico, la multa prevista è di 41.00 euro; se il relativo pagamento viene effettuato entro i canonici 5 giorni dalla contestazione o notificazione, l’importo della sanzione scenderà a 28,70 euro.

Inoltre non dimentichiamoci che continua a sussistere la possibilità, per le multe di importo superiore ai 200 euro, di chiedere una dilazione rateale del pagamento.

Le sanzioni potranno essere pagate secondo i vigenti canali, vale a dire il classico bollettino di conto corrente postale, oppure on-line collegandosi al sito web del Comune, ed infine presso tutte le tabaccherie del circuito Lottomatica.

Vi consigliamo anche