0 Shares 17 Views
00:00:00
16 Dec

Mutui online: i 5 suggerimenti per evitare brutte sorprese

La Redazione - 31 ottobre 2013
La Redazione
31 ottobre 2013
17 Views

Un mutuo, come ben si sa, è una particolare forma di prestito che prevede notevoli garanzie da parte del richiedente e l’emissione di una grossissima somma di denaro da parte dell’istituto di credito. Per scongiurare il rischio insolvenza la banca ipotecherà l’abitazione che viene comprata in modo che questa non sarà di proprietà del richiedente fino a quando non abbia finito l’intero debito accumulato con l’istituto di credito maggiorato dagli interessi. Proprio su questi interessi agisce la nostra guida, in quanto cercheremo di aiutare il lettore a orientarsi in maniera tale da riuscire sempre, e senza troppa difficoltà, a firmare il trattamento più conveniente.

Per scegliere il miglior mutuo online è necessario tenere sempre in mente tre fattori economici: il tasso di interesse, il taeg e lo spread, che qui esamineremo.
Per prima cosa esaminiamo lo spread che è il rapporto che la banca ha con la banca europea. Questo genera il valore del tasso di interesse poiché tanto maggiore è lo spread tanto maggiore sarà il tasso di interesse e di conseguenza la rata mensile da pagare. L’importante nello scegliere il mutuo è cercare quegli istituti di credito che hanno il valore dello spread non troppo elevato. Il tasso di interesse da solo non è infatti rilevante se non viene combinato assieme a questo fattore.
Il taeg è invece il tasso annuo effettivo globale e ci fa capire quanto spendiamo, in gestione, ogni anno. Essendo un mutuo online solitamente il taeg è molto basso ma poiché ormai vi sono diversi istituti di credito che offrono questo servizio è bene controllare su ogni sito compilando gli appositi form che vengono messi a disposizione e richiedendo un prospetto di preventivo per il mutuo. Grazie a questo prospetto potremo focalizzare l’andamento delle nostre rate nel tempo verificando se i tassi che vengono pubblicizzati sono solo validi il primo anno, e quindi solo in promozione, oppure spendibili per tutta la durata del mutuo.

Anche in questo caso occorre viaggiare su tutti e tre i binari verificando tassi di interesse, taeg e spread. Naturalmente il taeg ci fa capire subito se un mutuo è conveniente o meno e per questa ragione se lo esaminiamo bene non dovremmo avere problemi. È bene però che facciamo più preventivi possibili per poter prendere le condizioni migliori, ricordandoci sempre che un mutuo ci lega per tantissimi anni e non deve quindi essere preso alla leggera.
Un ultimo consiglio riguarda anche l’affidabilità della banca, poiché averne una pronta sempre a venirvi incontro potrebbe risultare molto utile nel tempo.

Loading...

Vi consigliamo anche