0 Shares 17 Views
00:00:00
11 Dec

Mutui prima casa: scopri le agevolazioni

La Redazione
24 ottobre 2013
17 Views

Se quello che sogni è possedere una casa per creare una famiglia e realizzare i progetti di una vita, se chiedi un finanziamento per acquistare la prima casa potrai accedere alle numerose agevolazioni fiscali che la legge in essere prevede.

Ovviamente per poter accedere a simili agevolazioni sono necessarie determinati requisiti, come la residenza necessaria nel territorio comunale in cui è ubicato l’immobile per il quale è stato richiesto il mutuo o, in mancanza di questo, deve essere firmato un certificato da parte del richiedente in cui si garantisce il trasferimento di residenza entro i 18 mesi.
Naturalmente per poter ottenere il mutuo per la prima casa il richiedente non deve essere proprietario o usufruttuario di nessun immobile e nemmeno il suo coniuge.

Inoltre, non può accedere alle agevolazioni fiscali previste dallo Stato chi in passato abbia già avuto modo di usufruire di agevolazioni, a meno che non si prenda in considerazione il caso della vendita della prima casa con relativo acquisto di un’altra casa da adibire sempre a prima abitazione.
Le agevolazioni sul mutuo per la prima casa riguardano soprattutto gli sgravi fiscali, in primis perché la stipula di un mutuo riduce l’Irpef dovuta dal contribuente che in questo modo avrà meno tasse da versare allo Stato; nel caso di mutui ipotecari la detrazione in questione ammonta a ben il 19% sul totale degli interessi passivi su cui è stato però posto un tetto massimo a 4 mila euro, compreso il calcolo degli oneri accessori dovuti. L’ipoteca sulla casa e le relative agevolazioni sono comunque valida solo nel caso in cui la casa oggetto del mutuo venga indicata come abitazione primaria del nucleo familiare entro dodici mesi dalla data di acquisto della stessa.

Stando a questi paletti posti in essere dalla normativa vigente, per poter accedere in pieno alle agevolazioni e agli sgravi fiscali, si consiglia di acquistare una casa negli ultimi mesi dell’anno perché la quota interessi calcolata su base annua è minima e la detrazione fiscale considerata in misura piena: in questo caso non si rischia di eccedere i 4 mila euro di tetto massimo fissato, come invece è facile succeda quando si accende un mutuo e si compra casa ai primi mesi dell’anno.
Oltre a questa agevolazione, è possibile usufruire della riduzione dell’imposta sostitutiva che in situazioni normali ammonta al 2% dell’ammontare richiesto e viene semplicemente detratto dall’importo, ma nel caso di mutuo prima casa tale imposta viene ridotta allo 0,25%.
I mutui prima casa sono quindi una grande possibilità grazie alle agevolazioni proposte dallo Stato.

Vi consigliamo anche