0 Shares 21 Views
00:00:00
13 Dec

Prestiti per giovani donne: ecco come funzionano

La Redazione
12 novembre 2013
21 Views

Il passato 30 settembre è stato dato avvio al progetto nazionale per concedere prestiti alle giovani donne. Accedere a questi prestiti è relativamente semplice per tutte giovani donne regolarmente residenti nel territorio nazionale italiano.

L’obiettivo di questo progetto è di favorire l’imprenditoria giovanile femminile e dare avvio a piccole imprese condotte da donne.
I micro crediti destinati alle giovani donne possono essere richiesti anche senza avere un regolare contratto di lavoro.
Lo Stato ha predisposto due differenti tipologie di prestito: quello destinato all’imprenditoria giovanile (riservato alle giovani al di sotto dei 25 anni d’età) e quello pensato per agevolare il reinserimento nel mondo del lavoro (con i requisiti ampliati e la possibilità di accesso a tutte le under 35).
Per quel che riguarda il prestito destinato a favorire l’imprenditoria giovanile ‘rosa’, non sono necessarie particolari garanzie economiche per ottenerlo. Le candidate che richiederanno il prestito saranno sottoposte a un rigidissimo processo di selezione e ‘tutoring’ destinato a premiare le più meritevoli, concedendo il finanziamento.
Il finanziamento per l’imprenditoria giovanile femminile può essere destinato sia all’avvio che al potenziamento/sviluppo di attività imprenditoriali.

Lo stesso iter è previsto anche per i prestiti di micro credito ‘sociale’. Non è necessario fornire nulla in garanzia, ma si è sottoposte a un processo di selezione e di monitoraggio per valutare l’effettivo impiego del denaro ricevuto in prestito.
Il processo di selezione e controllo si snoda in due fasi: una pre-erogazione, destinata a selezionare le candidate effettivamente più meritevoli di ricevere il finanziamento statale e uno di post-erogazione, volto a monitorare come viene effettivamente impiegato il denaro concesso.
La fase post-erogazione comprende anche corsi gratuiti per insegnare a valutare l’andamento di un’azienda e consigliare le migliori strategie per amministrare il denaro.
Nel caso del micro credito ‘sociale’, i corsi sono incentrati sull’economia domestica e sulla gestione del bilancio familiare.
Il micro credito sociale è un’iniziativa statale che può però essere cumulata con altre iniziative simili a carattere locale/regionale.

Di conseguenza, le under 35 residenti in certe regioni possono cumulare senza problemi due diversi micro crediti, sommando quello statale a quello della regione di residenza.
I prestiti per le giovani donne statisticamente funzionano, in quanto incrementano l’imprenditoria femminile e permettono lo sviluppo economico di zone depresse. Accedere ai finanziamenti è semplice e veloce.

Vi consigliamo anche