0 Shares 5 Views
00:00:00
12 Dec

Prestiti: come orientarsi prima di richiederli

La Redazione
12 novembre 2013
5 Views

Il mondo dei prestiti è una vera foresta e il rischio di perdersi è notevole. La prima cosa da sapere è che minori sono le garanzie che portate all’istituto che deve erogare il prestito e maggiori saranno gli interessi che dovrete pagare, idem per le rate, più è piccolo il loro ammontare rispetto al credito da estinguere più crescono gli interessi da restituire, quindi la prima cosa da fare è cercare di fare da sé un piccolo piano di ammortamento per capire qual è la capacità economica mensile e dove potete tagliare per riuscire a restituire il denaro nel minor tempo possibile.

Seconda cosa fa fare, cercate di avere una buona preparazione tecnica per capire di cosa vi parlano i vostri intermediari. Quando parlano di tasso di interesse spesso non vi dicono che quella è solo una piccola parte del costo del credito e che, oltre al tasso, dovete considerare le spese di istruttoria che in molti casi sono davvero elevate e le stesse confluiscono nella voce TAEG, tasso annuale effettivo globale, anche quando vi danno i volantini è questo che dovete guardare. In relazione alle spese istruttorie si deve sapere un’altra cosa, nella maggior parte dei casi le stesse vengono spalmate sull’intero rapporto e quindi pagate in percentuale di mese in mese, in alcuni casi però vengono richieste in anticipo, ma ciò che molti non sanno è che non tutte le spese devono essere pagate prima del perfezionamento del contratto. Alcune spese sono strettamente connesse all’erogazione del prestito quindi se ve le fanno pagare prima, il rischio è che, in caso di rifiuto del prestito, perdiate somme che non dovevano essere pagate.

Le uniche spese che sono dovute anche senza erogazione, sono quelle di consulenza.
Cosa devo controllare prima di sottoscrivere? Prima di sottoscrivere dovete assolutamente guardare il piano di ammortamento e calcolatrice alla mano sommate per sapere quanto dovrete restituire alla fine del rapporto, solo così capirete se il prestito che state contraendo è il migliore disponibile. Per risparmiare dovete chiedere più preventivi e confrontarli tra di loro. Vi risulta difficile operare il confronto a causa delle diverse voci (TAN, TAEG, spese…)? Allora non vi resta che chiedere i vari piani di ammortamento, calcolare l’importo finale da restituire e quindi scegliere la soluzione più economica e richiedere a quell’intermediario il prestito. Spesso la soluzione più conveniente risulterà essere quella con la rata più alta e in questo caso la scelta dovrà essere fatta in base alle vostre potenzialità.
Ecco una guida su come orientarsi prima di chiedere dei prestiti.

Vi consigliamo anche