0 Shares 29 Views
00:00:00
16 Dec

Prestiti Prestitalia, condizioni esclusive per i pensionati grazie ad una convenzione con l’INPS

La Redazione - 22 ottobre 2013
La Redazione
22 ottobre 2013
29 Views

Dal 2008 Prestitalia ha aderito alla convenzione con l’Inps per la concessione di prestiti a tassi agevolati. L’offerta è riservata agli iscritti che beneficiano di una pensione. I destinatari di queste condizioni esclusive sono i pensionati Inps, ex Enpals, ex Inpdap che alla scadenza del prestito richiesto non abbiano superato l’età di 80 anni.

La convenzione con l’Inps comporta dei vantaggi per i pensionati: il tasso di interesse è fisso e l’importo della rata da pagare mensilmente si mantiene costante fino a quando il finanziamento non si estingue; il prestito viene erogato in tempi brevi poiché la pratica d’istruttoria viene gestita con il sistema telematico, quindi non occorre che il cliente si rivolga direttamente agli uffici Inps, sarà Prestitalia a gestire la pratica online con l’Ente previdenziale; il rimborso avviene in automatico decurtato direttamente dalla pensione.

Il prelievo non può superare un quinto dell’importo netto della pensione. L’importo cedibile viene calcolato al netto delle ritenute fiscali e previdenziali in modo da non aggredire la somma minima di pensione che è stabilita per legge a 480,53 euro.

L’Inps per tutelare i pensionati ha deliberato tutte le modalità, le regole e le condizioni essenziali con gli istituti di credito, i quali per concedere finanziamenti con la cessione del quinto devono attenersi alle regole convenzionate con l’ente previdenziale.

Prima di versare l’importo all’intermediario finanziario, l’Inps verifica se sono state rispettate tutte le condizioni a tutela del pensionato: il tasso di interesse applicato deve essere inferiore al “tasso soglia anti usura”; la rata prevista per il pagamento non deve superare un quinto della pensione netta; il contratto deve essere trasparente e contenere tutte le spese (tasso di interesse, istruttoria, premio assicurativo dove previsto,estinzione anticipata); l’istituto erogatore deve possedere tutti i requisiti per effettuare questo tipo di operazione finanziaria.

A questo punto Prestitalia concede il finanziamento attraverso un bonifico accreditandolo sul conto personale del cliente. Il pensionato nei mesi successivi non dovrà fare nulla, nel momento in cui andrà a ritirare la sua pensione, l’importo lo troverà ridotto della rata da versare mensilmente per estinguere il debito. La durata del debito non può superare i dieci anni.

Il pensionato per acquisire il prestito con cessione del quinto deve chiedere la “comunicazione di cedibilità”. Si tratta di un documento dove è indicato l’importo massimo della rata del finanziamento e che serve a stipulare il contratto di prestito.

Con la cessione del quinto e le convenzioni sottoscritte con l’Inps, Prestitalia concede prestiti ai pensionati a condizioni esclusive, rispetto a quelle necessarie per inoltrare una comune richiesta di prestito.

Loading...

Vi consigliamo anche