0 Shares 15 Views
00:00:00
15 Dec

Scegliere le obbligazioni: una piccola guida

La Redazione
11 novembre 2013
15 Views

Ecco una piccola guida per scegliere le obbligazioni. Esiste una vastissima gamma di obbligazioni disponibili, e per non perdersi in questo immenso mare di possibilità, occorre procedere con competenza e criterio, specie se non siete broker esperti.

Informatevi sempre sul credito dell’obbligazione di interesse, perché è ciò che garantisce il suo flusso di cassa. Questo è il fattore preminente nella scelta. Le obbligazioni devono avere garanzie tali da assicurare il pagamento puntuale degli interessi. Consultate le relazioni principali fornite dalle agenzie di rating obbligazionarie.
Considerate solo le obbligazioni investment grade, che riportano i simboli obAAA a Baa – 1. Evitate invece i titoli che presentano una eccessiva volatilità di prezzo. Tenete presente che estendendo la durata aumenta il rendimento obbligazionario e la volatilità. Obbligazioni con scadenza trentennale sono quattro volte più volatili delle opzioni decennali. Da ciò deriva che l’estensione della scadenza aumenta il rendimento per l’investitore, ma anche le fluttuazioni dei prezzi.
Determinate molto bene la vostra imposta sul reddito per massimizzare il reddito. Gli investitori in fondi pensione o altri conti fiscali protetti dovrebbero puntare su obbligazioni societarie o di tesoreria, per incrementare le entrate nel lungo periodo.

Quasi tutte le obbligazioni societarie e comunali non possono essere riscattate prima della scadenza. Studiate quindi le caratteristiche di rimborso anticipato prima di acquistare un bond di questo tipo. Prima di iniziare ad investire è consigliabile aprire un conto separato di intermediazione: vi aiuterà a tenere traccia delle transazioni e non rischierete di impegnare i vostri risparmi.
Decidete quali sono i vostri obiettivi di investimento e pianificate i diversi movimenti. Una volta messi in luce gli obiettivi e le tempistiche, avrete un’idea più chiara di come allocare i vostri investimenti tra azioni e obbligazioni. Consultate quotidianamente i giornali economici e siti web di settore, perché dovete essere costantemente informati delle oscillazioni di prezzo dei titoli. Se siete novizi e non avete sufficiente esperienza, non buttatevi a capofitto nel mondo della finanza, perché potrebbe essere molto pericoloso. La scelta giusta è affidarsi alla consulenza di un broker professionale, che in cambio del pagamento del servizio o una piccola percentuale sugli introiti, vi suggerirà le soluzioni migliori per l’acquisto delle obbligazioni, diminuendo notevolmente la percentuale di rischio (che, badate bene, è sempre presente, ovviamente rapportata alla quantità di denaro investita). Scegliere le obbligazioni più vantaggiose non è affatto semplice, quindi fate di questa piccola guida un vademecum per iniziare con il piede giusto.

Loading...

Vi consigliamo anche