0 Shares 23 Views
00:00:00
17 Dec

Esami terza media: Invalsi ‘troppo difficile’!

Gianfranco Mingione - 19 giugno 2013
Gianfranco Mingione
19 giugno 2013
23 Views

Si sa che gli esami non sono mai facili e incutono timore negli studenti, anche se, a leggere il sondaggio di Skuola.net, ai mini maturandi, o almeno per metà di loro (siamo al 60%), la prova Invalsi è sembrata “troppo difficile”. Il sondaggio è stato realizzato coinvolgendo circa 800 studenti delle classi terze di scuola media.

Matematica vs italiano? Il dato uniforme interessa invece la prova di matematica, qui i ragazzi si mostrano compatti nel giudicare la prova come la più difficile. Più fattibile invece la prova di italiano. Il responsabile nazionale delle prove Invalsi, Roberto Ricci, ha così commentato il test: “Tutto si é svolto in maniera corretta. E anche l’ironia su Twitter ( l’hasthtag #Invalsi è stato protagonista nella classifica dei trending topics di Twitter) va interpretata in maniera positiva perché vuol dire che i ragazzi sono riusciti a far loro i testi”. E in merito alla difficoltà riportata dai ragazzi nello svolgimento della prova di matematica, afferma: “È difficile comparare le prove di matematica con quelle di italiano (…). Il punto è che la prova di matematica richiede delle competenze che in molti casi possono essere ritenute più difficili rispetto a quelle di italiano, ma in realtà molto dipende anche dalle attitudini dei ragazzi”.

Si poteva copiare? Sempre il sondaggio svela l’inflessibilità dei professori contro il vecchio sistema del copiare: il 69% conferma di non aver ricevuto aiuti nello svolgere la prova mentre uno su cinque confessa l’aiutino ma non la risoluzione dell’eventuale quesito. Bassa la percentuale, l’8%, di quelli che sono riusciti ad avere un aiuto completo, ossia la risposta ad uno o più quesiti. La prova contribuisce per un sesto al voto complessivo d’esame.

Rapporto nazionale. L’11 luglio prossimo verrà pubbblicato il rapporto nazionale che riguarderà le differenze tra regioni, il background socio-economico e familiare, le differenze tra scuole e classi e, per la prima volta, si prenderà in esame anche l'impegno, la motivazione e l'importanza dello studio.

LEGGI LE SOLUZIONI DELLE PROVE INVALSI 2013

Gianfranco Mingione

Loading...

Vi consigliamo anche