0 Shares 15 Views
00:00:00
15 Dec

Ministero del Lavoro: 19mila domande per 3000 tirocini!

Gianfranco Mingione
22 ottobre 2013
15 Views

Il bando è stato aperto dal ministero del Lavoro lo scorso 9 settembre ed è rivolto a chi ha un’età compresa tra i 24 e i 34 anni ed è proveniente dalle quattro regioni dell’Obiettivo convergenza: Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Ad oggi si contano quasi 20mila candidature da parte di giovani che, al momento, sono classificati come NEET, altra parola inglese che oggi piace tanto, per dire che sono disoccupati e non sono impegnati in percorsi di studio o ricerca di lavoro. Le aziende ospitanti sono 8.393 per un totale di 3000mila tirocini offerti.

Leggendo questi dati non è difficile comprendere quanta sia la fame di lavoro in Italia, soprattutto al Sud. La cosa che fa più rabbia e indignazione è la totale mancanza di senso della realtà e rispetto verso i giovani italiani da parte della nostra classe dirigente politica e imprenditoriale. Basta pensare agli svariati ed “affettuosi” epiteti utilizzati in questi anni per definire i giovani: dal fatidico “bamboccioni”, pronunciato dalla buona anima dell’ex ministro dell’Economia Padoa Schioppa, all’esterofilo choosy dell’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero. Tralasciando, per motivi di spazio, i vari decaloghi di questo o quel ministro/dirigente politico, in merito alle valutazioni su questo o quel corso di laurea/formazione.

I requisiti da possedere per presentare la propria domanda sono molto stringenti per le aree di provenienza e le classi di laurea: Geo-biologico, Letterario, Psicologico, Giuridico, Linguistico, Agrario, Politico-sociale. Requisiti fondamentali sono anche lo status di disoccupazione e il non frequentare percorsi formativi.

Per saperne di più è possibile consultare il sito www.italialavoro.it

[foto: www.wakeupnews.eu]

 

Loading...

Vi consigliamo anche