0 Shares 24 Views
00:00:00
12 Dec

Papa Francesco commosso a Rio: ‘Fate casino!’

LaRedazione
26 luglio 2013
24 Views

Continua senza soste il viaggio brasiliano di Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale della Gioventù. La stampa brasiliana pubblica cronache entusiastiche delle sue giornate e riporta integralmente i suoi discorsi ai milioni di giovani che lo stanno ascoltando in questi giorno, moltissimi provenienti da tutto il mondo proprio per la celebrazione di questo evento. Ieri ha tenuto un discorso sulla spiaggia di Copacabana, scelta per ospitare il mega raduno dopo che la location originale nell’area di Guaratiba è diventata impraticabile a causa delle piogge torrenziali che si sono abbattute negli ultimi giorni sul Brasile.

Il brutto tempo e la pioggia non hanno però fermato i giovani che hanno dimostrato al Pontefice tutto il loro affetto stringendolo in un caloroso abbraccio collettivo durante il giro sulla jeep tra i vari settori del pubblico, giro che si è protratto per più di mezz’ora, proprio a causa della moltitudine dei ragazzi che acclamavano Papa Francesco. E lui li ha ripagati con un discorso molto commovente, invitandoli con la parola spagnola “lio” a fare rumore, cioè a farsi sentire con le loro idee e la loro fede. “La fede è rivoluzionaria, il cristianesimo è rivoluzionario” è stato il messaggio che Papa Francesco ha ripetuto ancora una volta ai ragazzi.

Nel suo discorso il Papa ha citato anche il suo predecessore, il Papa emerito Benedetto XVI, suscitando un caloroso applauso da parte dei presenti. Papa Francesco ha riferito di averlo incontrato poco prima della sua partenza per il Brasile e di aver ricevuto l’assicurazione dal suo predecessore riguardo alle sue preghiere per la Giornata Mondiale della Gioventù che proprio Benedetto XVI aveva stabilito si tenesse a Rio de Janeiro. La commozione del Pontefice mentre parlava ai ragazzi era chiaramente visibile ed è stata confermata in conferenza stampa anche da Padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede.

Nel pomeriggio Papa Francesco ha fatto un altro bagno di folla visitando uno dei quartieri più poveri di Rio, la favela di Varginha, e dopo aver percorso le strade del quartiere senza ombrello, nonostante la pioggia che cadeva incessante, ed aver giocato con dei bambini, è voluto entrare in una baracca. Nel prossimo futuro per Papa Francesco non sono previsti altri viaggi in Sud America e quindi America Latina in tempi ravvicinati e dunque non tornerà nel suo paese natale prima del 2015. Molti suoi compatrioti lo hanno comunque raggiunto e salutato anche in Brasile ed hanno ricevuto la sua benedizione nella cattedrale di Rio de Janeiro sventolando migliaia di bandierine dell’Argentina. I prossimi viaggi pastorali di Papa Francesco lo porteranno in Terra Santa, in Africa, Asia, ed in alcuni paesi europei. Molti di questi sono programmati nel corso del 2014.

Vi consigliamo anche