0 Shares 12 Views
00:00:00
15 Dec

Gruppo Fiat primato per la riduzione di CO2

LaRedazione - 3 dicembre 2013
LaRedazione
3 dicembre 2013
12 Views
Gruppo Fiat primato per la riduzione di CO2

Prevale sulle più grandi case automobilistiche l’italiana Fiat, che nella speciale classifica diramata da un’azienda leader, nel mondo, nella ricerca che riguarda il campo automotive, la Jato Dynamics.

Un primato che riguarda il più basso valore medio di emissioni di Co2, anidride carbonica, emesse dalla gamma. Nel 2008 le emissioni, in media, si sono assestate priscamente a 133,7 grammi/km: si registra, però, un leggero, ma non preoccupante, calo, rispetto al valore diramato lo scorso anno, e che ha visto sempre la Fiat al primo posto nella riduzione delle emissioni.

Nella classifica di Jato Dynamics, al secondo posto, c’è la Peugeot, con un valore di emissioni di Co2 pari a 138,1 grammi/km. A seguire la Citroen con 142,4 grammi/km, la Renault con 142,7 grammi/km: solo uno 0,3 divide quest’ultime due. Poi la classifica continua con la Toyota, un po’ più lontana, con 144,9 grammi/chilometro e la Ford con 147,8 grammi/chilometro. Supera invece il valore dei 150 la Opel-Vauxhall, con 151,1 grammi/km.

La Volkswagen con 158,8 grammi/chilometro e la Bmw, con 160,6 grammi/km. Molto più lontana da questi valori la Mercedes, con l’emissione di ben 185 grammi/km. Quello della Fiat è un primato da condividere con Lancia e Alfa, che fanno parte del gruppo Italiano. Facendo un valore medio dei tre marchi, se così possiamo chiamarli, si è sul 138,4 grammi/chilometro. Un valore che precede comunque le altre come Toyota, Renault, Psa e Hunday.

Visto che le emissioni di anidride carbonica, vale a dire Co2, dipendono solo ed esclusivamente dalla quantità del combustibile che il motore brucia, si può dire che questo risultato può essere tranquillamente esteso alla voce che riguarda i consumi della Fiat. Un primato quello della casa automobilistica italiana che è venuto fuori grazie anche alla produzione di veicoli piccoli, ma anche alle tante iniziative, come quelle lanciate con la gamma delle Natural Power, e alle varie soluzioni utilizzate per la riduzione dei consumi, l’utilizzo di oli speciali e con bassa viscosità, ma anche all’utilizzo di pneumatici diversi da altri. Con bassa resistenza per quanto riguarda il rotolamento.

Importante per questo primato anche l’Eco Drive, il sistema che, memorizzando su un supporto di tipo usb, riesce a monitorare tutti i parametri di funzionamento all’interno del motore. Un risultato importante, che con soddisfazione e positività è stato commentato da Lorenzo Sistino, amministratore delegato del gruppo Fiat.

Quest’ultimo ha sottolineato l’importanza delle soluzioni innovative messe in campo dalla Fiat, ricordando inoltre che la ricerca continua, con nuove tecnologie, motori ed applicazioni.

Elementi, ha concluso l’amministratore delegato, che porteranno ad una ulteriore diminuzione di emissioni di CO2e consumi per i prossimi anni.

Loading...

Vi consigliamo anche