0 Shares 16 Views
00:00:00
17 Dec

Lavoro nel turismo: il consulente di viaggio

Gianfranco Mingione - 12 agosto 2013
Gianfranco Mingione
12 agosto 2013
16 Views

Prima c’era l’agenzia, ora c’è anche il consulente! Viviamo nell’era di internet, della digitalizzazione della PA e della vita quotidiana. Molti  processi produttivi e lavori sono cambiati mentre altre professionalità si sono affacciate nel mercato del lavoro con l’avvento delle nuove tecnologie e di internet. Ne è un esempio quella del consulente di viaggi.

Sicurezza e personalizzazione. Si potrebbero riassumere in queste due parole chiave i punti di forza attraverso i quali opera il consulente di viaggi. Nonostante la maggior parte delle persone spesso si avventuri da sola sul web per progettare il proprio viaggio, il consulente può offrire maggiore sicurezza, come afferma Gianpaolo Romano, ad di CartOrange: “L’alternativa ‘fai da te’ è molto più accessibile rispetto al passato, anche se facendo tutto da soli viene a mancare il fattore sicurezza e garanzia che solo dei professionisti del settore possono dare” (fonte: Ansa). CartOrange è stata la prima azienda a rinnovare il concetto di agenzia di viaggio e il ruolo di agente di viaggio: “I clienti non avrebbero dovuto più recarsi in agenzia per dialogare con il proprio agente e avrebbero ricevuto un servizio personalizzato e curato nei minimi dettagli; tutto ciò senza alcun costo aggiuntivo” (fonte: CartOrange).

Come opera un consulente di viaggio? Il consulente, sebbene collabori con un’agenzia, può lavorare anche al di fuori di essa, portando la sua professionalità a casa del cliente nel suo luogo di lavoro: se il cliente non va o non può andare in agenzia, è il consulente che va dal cliente! Un concetto oggi ampiamente diffuso che ha rivoluzionato l’intero settore commerciale, non solo di quello turistico, già con la nascita del noto porta a porta: “Oltre alla comodità – afferma Gianpaolo Romano, ad di CartOrange –  l’elemento vincente è la capacità di offrire una consulenza molto qualificata, sapendo proporre viaggi innovativi, diversi da quelli offerti nei classici cataloghi” (fonte: Ansa).

Come intraprendere questa attività? Per saperne di più su questa figura professionale, su come svilupparla e quali guadagni e spese sia necessario sostenere, si possono visitare i molteplici siti dei principali operatori di settore, presenti sul mercato e sul web.

[foto: nonsoloturisti.it]

Loading...

Vi consigliamo anche