0 Shares 18 Views
00:00:00
14 Dec

WorkCoffee, un modo nuovo di trovare lavoro

Gianfranco Mingione
14 giugno 2013
18 Views

Trovare lavoro è sempre difficile, soprattutto oggi, con la crisi che sembra non finire mai. I metodi più diffusi per la ricerca di un’occupazione viaggiano tra due grandi luoghi: gli uffici territoriali di collocamento e le agenzie di lavoro private.

WorkCoffee: un nuovo modo di fare ricerca e selezione?
Un luogo dove puoi entrare, bere un caffè e sfogliare un giornale in tutta tranquillità, ma soprattutto dove puoi trovare un’offerta di lavoro”. Questo è WorkCoffee, un nuovo modo di fare agenzia per il lavoro, basato su un’esperienza coinvolgente e interattiva. A spiegarci meglio cos’è e come funziona, il suo coordinatore nazionale, Luigi Ronda.

Quando nasce WorkCoffee e ad opera di chi?
WorkCoffee è una catena nazionale di punti di ritrovo nata nel 2011, per iniziativa di un network cooperativo di centri di formazione e di agenzie per il lavoro (non interinali): il primo bar è stato aperto a Bergamo, nel giugno del 2012. WorkCoffee nasce per emanazione da Workopp, agenzia di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro che non fa somministrazione, e che ha deciso di sperimentare una nuova modalità di attivazione di percorsi di ricerca attiva di lavoro, creando un luogo informale e animato in cui chi cerca occupazione può trovarsi maggiormente a suo agio.

Quali servizi innovativi offre rispetto ad una tradizionale agenzia di lavoro privato?
WorkCoffee è un luogo dove chiunque può entrare, bere un caffè e sfogliare un giornale, trovando servizi gratuiti per il lavoro: bacheche di offerte e annunci di lavoro, pc con connessione wireless gratuita per la ricerca del lavoro on line, operatori qualificati per fare colloqui, aiuto nell’elaborazione del curriculum, assistenza per la ricerca del lavoro on line, informazione su qualsiasi forma di programma di sostegno all’occupazione attivo in quel momento in quel territorio, l’organizzazione settimanale di Job Point, collettivi gestiti da un esperto in servizi per il lavoro, eventi settimanali sul tema del lavoro e della ricerca di occupazione, una rassegna stampa di giornali che pubblicano annunci di lavoro, l’organizzazione periodica di incontri tra chi cerca e chi offre lavoro (regolare e qualificato).

Un luogo più confortevole e interattivo?
L’idea è quella rendere più attraente e meno dispersivo il percorso per la ricerca del lavoro. In Italia un numero enorme di persone in cerca di occupazione non riesce a orientarsi nei servizi per il lavoro, o li abbandona perdendosi lungo il cammino, magari perché si è scontrato con realtà poco accoglienti o troppo istituzionalizzate. WorkCoffee è la risposta a questo problema.

In futuro verranno aperti nuovi WorkCoffee point e, per i giovani che volessero aderire a queste nuove aperture, come è possibile farlo?
Oggi WorkCoffee è presente a Bergamo e a Tolmezzo (in provincia di Udine): a settembre un nuovo punto verrà aperto a Piacenza e poco dopo un altro ancora a Milano. Altri ne seguiranno a breve. È possibile conoscere meglio l’esperienza Workcoffee consultando il nostro sito www.workcoffee.it o le nostre pagine Facebook. Ma la cosa migliore è venirci a trovare!

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche