0 Shares 14 Views
00:00:00
11 Dec

Viaggio nella maturità 2013: chi è Magris?

Gianfranco Mingione
20 giugno 2013
14 Views

Alla fine la fatidica notte prima degli esami è passata, e ci si ritrova a fare i conti, per davvero, con le attese e le temibili tracce. I temi della prima prova scritta di italiano hanno riguardato: Magris e l’infinito viaggiare per l’analisi del testo; Individuo e società di massa per il tema letterario; Stato, mercato e democrazia per il tema socioeconomico con testi di Krugman e Pirani; omicidi politici per l’articolo breve; la ricerca sul cervello per il tecnico; la rete della vita per il tema generale; Paesi emergenti per il tema storico.

Chi è Magris? Gli studenti esprimono insoddisfazione per la difficoltà delle tracce e il ministro dell’Istruzione Carrozza, non ci sta: “Sono fatte da esperti che fanno questo lavoro da anni e che conoscono i programmi. Comunque io le ho scelte e me ne assumo la responsabilità”. Tant’è che in molti si aspettavano autori su cui si era scommesso maggiormente e, invece, si sono ritrovati lo scrittore triestino Claudio Magris, subito diventato un trending topic su Twitter, social molto usato dai ragazzi (come nel caso dell’Invalsi). L’autore, dal canto suo, confida: “Nell’indulgenza degli studenti, e spero non mi maledicano mandandomi a quel paese”. Sono molti i maturandi a chiedersi come mai non sia stato scelto un autore previsto dal programma. Forse Magris è un tantino sconosciuto e arduo da trattare alla loro età.

I temi più seguiti. Secondo un campione di ricerca svolto dal ministero, in testa c’è quello di ambito tecnico-scientifico, “La ricerca scommette sul cervello (soprattutto nei tecnici e professionali); al secondo posto quello artistico-letterario “Individuo e società di massa”; al terzo posto quello di ambito socio-economico “Stato, mercato e democrazia”.

Oggi la seconda prova. In questo momento i ragazzi stanno finendo la seconda prova, diversa a seconda del tipo di indirizzo scolastico scelto:

  • Classico: latino;
  • Scientifico: matematica;
  • Linguistico: lingua straniera;
  • Pedagogico: pedagogia;
  • Artistico: disegno geometrico, prospettiva e architettura.
  • Tecnico commerciale: economia aziendale;
  • Tecnico per geometri: tecnologia delle costruzioni;
  • Tecnico per il turismo: lingua straniera;
  • Professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione: alimenti e alimentazione;
  • Professionale per i servizi sociali: psicologia generale e applicata;
  • Professionale per tecnico delle industrie meccaniche: macchine a fluido.

[foto: www.online-news.it]

Gianfranco Mingione

Vi consigliamo anche