0 Shares 6 Views
00:00:00
11 Dec

Teatro alla Scala: sarà Riccardo Chailly il nuovo direttore

LaRedazione
17 ottobre 2013
6 Views

Una decisione importante per il futuro del maggior teatro italiano, “La Scala” di Milano è stata presa dal CDA, e riguarda il nome del prossimo “direttore musicale” che si insedierà nel 2017, al posto dell’attuale direttore Daniel Barenboim.

Si tratta del maestro milanese Riccardo Chailly, ed anche se la notizia non ha ancora il crisma della ufficialità, nel corso della riunione del CDA la decisione è sta presa. L’avvicendamento, che è legato al cambio che nel prossimo anno ci sarà anche nel ruolo di “sovrintendente” con Alexander Pereira che sostituirà Stèphane Lisser, potrebbe avvenire anche in anticipo qualora Barenboim decidesse di lasciare il suo “mandato” prima della scadenza naturale.

La nomina a direttore musicale di Chailly proietta il teatro milanese verso nuovi orizzonti. Il musicista milanese è un nome molto noto nell’ambiente musicale; proviene da una famiglia molto impegnata nel campo, figlio di Luciano Chailly, scomparso nel 2002, e noto compositore, e fratello di Cecilia, ottima arpista e compositrice, oltre che cantante.

Chailly ha pubblicato moltissimi dischi spaziando tra autori come Johann Sebastian Bach e Beethoven, del quale ha interpretato nel 2011 le sinfonie, senza dimenticare i più recenti Gershwin e Mahler, ma anche Brahms e Ciaikovskij. Per quanto riguarda la lirica i suoi autori preferiti sono Verdi e Rossini, ma si ricordano delle grandi interpretazioni anche di Puccini e Wagner.

Le sue direzioni sono state molteplici ed un elenco completo sarebbe molto lungo dovendo comprendere quasi tutti i grandi come Vivaldi, Stravinsky, Mendhelssohn, Shostakovich ed Orff. La formazione del prossimo “direttore musicale” del teatro milanese è di carattere internazionale, ed alla “Scala” aveva già lavorato all’età di vent’anni, collaborando con Claudio Abbado.

Sempre a Milano, nel periodo che va dalla fine dello scorso secolo ai primi anni duemila, il sessantenne maestro, ha ricoperto l’incarico di direttore musicale “dell’Orchestra Sinfonica” Giuseppe Verdi.

Attualmente Chailly è alla guida sia della ” Gewandhausorchester” che dell’Opera di Lipsia, ed altre sue esperienze pregresse riguardano sempre in Germania la conduzione della ” Deutsches Symphonie Orchester ” di Berlino, negli anni dal 1982 al 1989, in Italia quella del ” Teatro Comunale” del capoluogo emiliano, dal 1986 al 1993, oltre ad altre esperienze sia negli Stati Uniti, a Chicago e New York, in Olanda ad Amsterdam ed a Londra con la “London Philarmonic Orchestra”.

La scelta di Riccardo Chailly come “direttore musicale” della “Scala” ha suscitato commenti positivi in tutti gli ambienti della musica italiana e molti hanno espresso la sicurezza della crescita del teatro, anche perché il maestro milanese pur essendo di stampo tradizionale non ha paura a confrontarsi anche con il ” nuovo ” e con la sua bacchetta saprà mantenere alto e rafforzare il prestigio del teatro milanese nel mondo.

Da ricordare che lo scorso giugno, Riccardo Chailly ha diretto la “Filarmonica” del teatro milanese, insieme a Bollani, in una esecuzione delle musiche di Gershwin con una platea di 50mila persone nella ” Piazza del Duomo ” di Milano.

Vi consigliamo anche