0 Shares 11 Views
00:00:00
15 Dec

Uomo ritrovato sulle Ande, sopravvisuto mangiando topi

LaRedazione - 9 settembre 2013
LaRedazione
9 settembre 2013
11 Views
missing-man_ande uomo 4 mesi

Sopravvivere da soli sulle Ande durante l’inverno? Si può fare e Raul Fernando Gomez ne è la prova vivente. Dell’uomo di cinquantotto anni, di nazionalità uruguaiana, si erano perse le tracce quattro mesi fa e ormai la sua famiglia si era rassegnata al fatto che fosse morto, sperduto tra le montagne. E invece Raul ce l’ha fatta nutrendosi di topi e di poche altre cose commestibili trovate ad alta quota, come ad esempio delle bacche. A maggio l’uomo aveva tentato di attraversare le montagne tra Cile e Argentina quando la sua motocicletta in seguito ad una avaria si è rotta, costringendo l’uomo a proseguire a piedi, da solo e senza un equipaggiamento adeguato in mezzo alla natura più selvaggia e inospitale con un clima freddo. Da allora, di lui non si è saputo più nulla, finché le autorità argentine lo hanno ritrovato in un rifugio a 2840 metri di altezza. Il ritrovamento è stato un puro caso: i funzionari argentini, infatti, non stavano cercando lui ma stavano semplicemente portando a termine una missione per misurare il livello della neve in diverse zone della catena montuosa andina. Il governatore della regione di San Juan, parlando con i giornali locali, ha definito un vero e proprio miracolo questo ritrovamento, non riesce proprio a credere come sia stato possibile che un uomo sia sopravvissuto in quelle condizioni e per tutto questo tempo: in effetti, vista la dura esperienza dell’inverno australe, Raul sta fin troppo bene. Quando l’hanno trovato era disidratato e aveva perso 20 chili, ma nonostante ciò i medici che lo hanno soccorso si sono detti stupiti dalla sua resistenza fisica e dalla sua grande forza di volontà e si sono detti convinti che si riprenderà in breve tempo. Non appena è stato tratto in salvo è stato raggiunto dalla sua famiglia, sua madre, sua moglie e sua figlia. Ha parlato a lungo con loro tra le lacrime di gioia e di stupore. Gomez è riuscito a sopravvivere sulle Ande mangiando ratti e dopo questa terribile avventura si è detto cambiato: prima non era credente ma lassù ha ritrovato la fede perduta tempo fa, adesso molte cose sono cambiate nella sua vita e questa esperienza lo sta riavvicinando a Dio.

Loading...

Vi consigliamo anche