0 Shares 17 Views
00:00:00
13 Dec

vrAse il visore 3D per smartphone

LaRedazione
28 novembre 2013
17 Views
Vrase 3D

‘VrAse’ : gli occhiali per la visuale in tre dimensioni e realizzati in crowdfunding di Oculus Rift potrebbero rivoluzionare il panorama degli smartphone, ed il modo che i comuni utenti hanno di usufruire dei telefonini di ultima generazione. Negli ultimi due anni il settore ha fatto registrare un boom di vendite che, oltre a far diventare gli smartphone i dispositivi elettronici più utilizzati in assoluto, li ha anche visti vivere una fase di trasformazione assolutamente sbalorditiva, vedendo ampliata la loro potenza hardwere ed il numero delle loro funzionalità quasi all’infinito.

Ormai gli smartphone, oltre che ovviamente per le esigenze telefoniche degli utenti, vengono usati quasi alla stregua di fotocamere professionali, per applicazioni di ogni tipo che possono venire in aiuto dell’utente in qualsiasi momento grazie all’utilizzo costante della rete. Ma con vrAse l’idea è quella di sfruttare la tecnologia video in tre dimensioni, per permettere così un’esperienza assolutamente originale e unica di fruizione del proprio smartphone. Viene sfruttata la tecnologia di speciali visori, simili nella filosofia, anche se costruiti con materiali ben più competitivi, agli occhiali 3D disponibili anche al cinema. La tecnica di vrAse prevede che quanto mostrato sul display dello smartphone venga trasferito sugli speciali visori, che riescono ad offrire una visuale in tre dimensioni dei contenuti.

Il modello dei vrAse è al momento simile a quello di due occhiali da sci, e per ora l’ottimizzo ottimale sembra quello casalingo, o comunque quello dedicato ad applicazioni, giochi e funzionalità da utilizzare a riposo o in momenti di tranquillità. Ma l’obiettivo è sempre quello di rendere questo tipo di tecnologia sempre più fruibile nella vita quotidiana, tanto da rendere la visualizzazione 3D la normalità nell’utilizzo del proprio smartphone. Per non affaticare la vista, vrAse proietta immagini separate per ogni singolo occhio, il che rende l’effetto in tre dimensioni particolarmente efficace, sia per vedere film in 3D, ma anche per visualizzare immagini più dinamiche come quelle dei videogiochi, e con un effetto che viene garantito come ottimale e non fastidioso per la vista.

Il che è fondamentale per non rendere l’utilizzo prolungato dei vrAse praticamente proibitivo. I visori vrAse sono stati realizzati in crowdfunding con un investimento complessivo di circa settantasettemila euro, donati da tutti coloro che hanno creduto nel progetto, e sempre tramite il crowdfunding saranno acquistabili, ad una cifra che deve ancora essere precisamente stabilita, ma che secondo le prime indiscrezioni dovrebbe oscillare tra i cinquantasei ed i novantuno euro, a seconda delle funzionalità che saranno rese immediatamente disponibili, e di quella che sarà la collocazione sul mercato ricercata dagli sviluppatori, alla ricerca comunque di una fascia di prezzo abbastanza bassa.

Gli occhiali per la visuale in tre dimensioni e realizzati in crowdfunding rivoluzioneranno il panorama degli smartphone.

Vi consigliamo anche