0 Shares 19 Views
00:00:00
14 Dec

Dustin Hoffman operato per un tumore. Ma lui pensa già al prossimo film

LaRedazione
7 agosto 2013
19 Views

Il celebre attore americano Dustin Hoffman è stato operato per la rimozione di un tumore, ma pensa già alla realizzazione del prossimo film, segno della buona riuscita dell’intervento. La settantacinquenne star di Hollywood (compirà gli anni nella giornata dell’otto agosto) avrebbe subito con successo un intervento per rimuovere una forma di cancro che non è però stata specificata dal suo portavoce ufficiale, che è colui che ha comunicato alla stampa l’intervento subito dall’attore. E’ stato però anche specificato che Dustin Hoffman ha già iniziato a recuperare con successo, e che in questi giorni sta venendo sottoposto ad alcune terapie mirate ad impedire una recidiva del male.

Quindi osserverà un periodo di riposo nel quale non saranno comunicate altre notizie per rispettare la sua privacy in un momento comunque delicato, ma comunque è stata ufficialmente confermata la sua volontà di continuare a lavorare, e di tornare sul set non appena le sue condizioni di salute lo renderanno possibile. Dustin Hoffman è ormai da quarant’anni uno dei protagonisti assoluti della scena cinematografica mondiale, un successo che ha cominciato a prendere forma all’inizio degli anni settanta, e che ha raggiunto il suo apice con l’interpretazione i Tootsie, dove Hoffman riusciva, travestito da donna, a raggiungere quel successo che la società gli negava nei suoi panni abituali.

Una satira graffiante ed efficace che ha poi lanciato l’attore verso la conquista del Premio Oscar, ottenuto nel 1979 grazie all’interpretazione nel toccante Kramer contro Kramer, nel quale affrontava il delicato tema del divorzio e dell’affidamento dei figli. Gli anni ottanta hanno visto brillare ancora più forte la stella di Hoffman, fino alla straordinaria performance prodotta in Rain Man, nel film di Barry Levinson del 1988 al fianco di un giovane e talentuoso Tom Cruise. L’attore interpretava la parte del fratello del protagonista, affetto da una grave forma di autismo: un film che ha anche contribuito a mettere in evidenza presso l’opinione pubblica il problema dei malati autistici, fino a quel momento poco.

Sono stati gli anni d’oro per Dustin, che ha continuato comunque a lavorare fino in tempi recenti, con il suo esordio dietro la macchina da presa avvenuto nel 2012 con il film Quartet, mentre nella pellicola in prossima uscita, l’ultima alla quale ha lavorato prima dell’operazione, intitolata Chef, lo si potrà vedere di nuovo sul grande schermo al fianco di Scarlett Johansson e di Robert Downey Jr.. Dunque a Dustin Hoffman sono arrivati gli auguri di tanti esponenti del mondo dello spettacolo, nella speranza di poterlo ritrovare presto al lavoro sul set.

Vi consigliamo anche