Amy Winehouse ha l’impetigine e cade a pezzi

Sempre più smunta, emaciata e con delle terrificanti macchie sulla pelle che le deturpano il viso: appare così Amy Winehouse, che ha ormai perso i suoi attributi di sex symbol, che insieme alla voce la consacrarono nell’olimpo delle celebrità un paio di anni fa.

Un periodaccio anche dal punto di vista lavorativo, come dimostrato dall’ultimo concerto che la Winehouse ha tenuto a Lisbona e che si è rivelato un fiasco colossale: terminato 55 minuti dopo l’inizio tra i fischi del pubblico, il concerto è stato una delusione per i 90.000 fan accorsi al festival Rock in Rio Lisboa.

Amy Winehouse si è anche giustificata con il suo pubblico dicendo che avrebbe dovuto "annullare il concerto" in quanto non era "al massimo per cantare e non riesco nemmeno a reggere il microfono (che le è caduto due volte, ndr), ma ci tenevo ad essere qui".

Al flop professionale si aggiunge la comparsa di una fastidiosa malattia contagiosa che potrebbe essere dovuta alla scarsa igiene personale, l’impetigine (guarda foto a lato, tratta dal sito www.huffingtonpost.com), che ne ha rovinato il viso nonostante lei, tutto sommato, faccia finta di niente.

Intanto potrebbe saltare anche il suo nuovo disco, previsto per Natale 2008, dal momento che sono in molti a sollevare perplessità circa lo stato mentale e fisico della cantante, sempre più agli onori della cronaca per i suoi eccessi che non per il suo talento, ormai smorzato.

Il prossimo concerto della Winehouse è previsto il 27 giugno a Londra, Hyde Park, in occasione del 90esimo compleanno dell’ex presidente sudafricano Nelson Mandela e per quell’occasione Amy ha fatto sapere che sarà più in forma che mai.