Amy Winehouse lascia il marito e blocca il conto

Secondo il Mirror a pochi giorni dalla scarcerazione del marito Blake Fielder-Civil, Amy Winehouse avrebbe deciso di blindare le sue fortune evitando che la sua dolce metà le sperperi facendone cattivo uso.

Una fonte anonima ha fatto sapere che "c’è stata, nel team di Amy, la preoccupazione che Blake potesse avere accesso ai soldi della moglie. Ciò non può essere permesso. Mich sta conducendo le pratiche, ma Amy è perfettamente al corrente di ciò che accade".

Ad occuparsi di tutto è il padre della cantante, che è rimasto vicino alla figlia anche nei momenti difficili del ricovero la scorsa estate e che la starebbe assistendo anche ora che Amy sarebbe in crisi con il marito.

Amy avrebbe infatti detto che da quando Blake è tornato "tutto è cambiato. Sto cercando di andare avanti e non posso più stressarmi con lui. Sto ancora riflettendo sulla possibilità di andarlo a trovare oppure no".

La fonte anonima ha aggiunto che "le cose fra lei e Blake vanno davvero male. Lei non è più sicura che Blake sia l’uomo della sua vita. E’ davvero triste che la loro storia finisca in questo modo".

Amy si è rifiutata di elargire i 45.000 euro che servirebbero al marito per disintossicarsi e il padre, al proposito, ha fatto sapere che secondo lui sarebbe meglio che la figlia si separasse dall’uomo.