Amy Winehouse: niente album fino al 2009

Amy Winehouse, il nuovo talento maledetto del momento, sembra stia facendo impazzire i suoi produttori.

Le registrazioni del suo nuovo Lp sono state cancellate, secondo quanto riporta oggi il tabloid The Sun.

La Island Records aveva infatti prenotato per Amy e la sua produttrice, Sallem Remi, un viaggio alle Bahamas col fine di produrre un nuovo cd che potesse ripetere il successo di Back to black, ma Amy ha deciso all’ultimo momento di non partire!

Un amico della cantante ha rivelato al Sun: "la Island voleva condurla lontano da tutto e ciò le avrebbe fatto bene. Era un viaggio molto costoso e speravamo che Amy facesse dei progressi registrando un nuovo Lp ma purtroppo ha declinato la partenza all’ultimo momento!"

L’album era previsto per la fine del 2008 ma, vista la nuova piega che ha preso la vicenda, la casa discografica è stata costretta ad affermare che non si parlerà di un nuovo cd fino alla fine del 2009.

"Amy non è il tipo di artista che trascini per un mese in studio e ne esce un disco fatto! Se ce la facesse per l’inizio del 2009 sarebbe un bel risultato", ha continuato l’amico.

Inoltre, ciò che sta rallentando l’incisione di un nuovo cd è il progetto che sta tenendo impegnata Amy in questo periodo: l’incisione della colonna sonora per il nuovo James Bond. The Sun ritiene che, quindi, il progetto discografico resterà nel cassetto ancora per un pò!

Amy è stata recentemente immortalata dal Sun in condizioni preoccupanti: magra fino allo sfinimento a causa della sua dipendenza dalla droga e del turbolento rapporto col marito, Blake Fielder-Civil.

Un amico rivela oggi, in esclusiva al Sun che, dopo esser stata dipendente da cannabis, eroina e dal marito, Amy ha sviluppato una nuova dipendenza: quella dalla stiratura!

"Amy ha iniziato a stirare tutto ciò che trova", rivela un amico, "non solo vestiti ma anche asciugamani e lenzuola. E’ una persona ossessiva, che necessita la dipendenza da qualcosa!"

Una bella dipendenza da studio di registrazione no?