0 Shares 13 Views
00:00:00
18 Dec

Amy Winehouse non è morta per overdose

dgmag - 24 agosto 2011
24 agosto 2011
13 Views

Non è morta per overdose Amy Winehouse di cui sono stati resi noti i risultati degli esami tossicologici a poco più di un mese dalla sua tragica dipartita.

Nel corpo della cantante 27enne non sono state trovate sostanze tossiche e dunque, nonostante quanto si è scritto e detto, la donna non è morta per via di un’overdose; nel suo corpo sarebbero state trovate tracce di alcol ma non in quantità tale da portare alla morte.

E se sono molti a tirare un sospiro di sollievo sapendo che la Winehouse non è morta nella maniera in cui tutti credevano fosse morta, c’è anche qualcuno che sostiene che si tratta del modo della famiglia della cantante di mascherare la verità in modo tale che non si faccia speculazione sulla cantante.

E sempre la famiglia è alla caccia del modo migliore per tutelare l’immagine della Winehouse e proprio in queste ore è in procinto di restituire tutti i soldi raccolti dalla Amy Winehouse Foundation dal momento che quel nome era stato già registrato in precedenza e il proprietario ha deciso, speculando, di venderlo all’asta al miglior offerente sperando di ricavarci un bel gruzzolo.

E’ poi iniziata la vendita di oggetti e ricordini trash legati all’artista tra cui figurano magliette con su scritto che la clinica di riabilitazione è solo per perdenti e oggetti di cattivo gusto contro la cui vendita la famiglia della Winehouse sta tentando di tutto.

Per quel che riguarda esami ancora più approfonditi, sarà necessario aspettare ottobre quando verranno resi noti i risultati definitivi degli esami sul corpo della cantante.

Loading...

Vi consigliamo anche