Amy Winehouse per Mandela infiamma Hyde Park

E’ stato un vero trionfo per Amy Winehouse che, uscita dall’ospedale da pochi giorni, è salita sul palco allestito ad Hyde Park in occasione dei festeggiamenti per il compleanno di Nelson Mandela.

Decisamente magra e smunta, arroccata su un paio di tacchi vertiginosi dai quali a più riprese è sembrata sull’orlo di cadere, con un vestitino bianco e nero e un fermaglio nei capelli con la scritta Blake (il nome del marito in carcere), Amy ha dimostrato che la sua voce è ancora ai massimi livelli nonostante lo stress cui è costantemente sottoposta per via della sua vita personale e della droga.

Dopo aver cantato due canzoni, Rehab e Valerie, Amy Winehouse si è anche concessa una passerella tra il pubblico che ha dichiarato apertamente di adorarla nonostante tutto.

La Winehouse ha voluto anche fare un appello affinchè suo marito venga scarcerato prima possibile: il tutto sulle note di Free Nelson Mandela, inno che vent’anni fa chiedeva la scarcerazione del leader sudafricano e che divenne la colonna sonora del movimento anti apartheid nel Regno Unito.

Tra le band e i cantanti che hanno riempito le tre ore e mezzo di musica per il compleanno di Nelson Mandela Annie Lennox, i Razorlight, i Simple Minds, Josh Groban, Joan Baez, Leona Lewis, the Sugababes, Eddy Grant, Jamelia, Zucchero; Bono e The Edge degli U2, impegnati nella registrazione del nuovo album, hanno inviato un video della loro versione di Tanti auguri che è stato proiettato sul maxischermo.

Lo show sarà trasmesso su Mtv Italia domenica alle 20 mentre la cronaca della serata, comprensiva di foto, è disponible a questo indirizzo.

Di seguito i tre brani cantati da Amy Winehouse nel corso della serata per Nelson Mandela: