Amy Winehouse ricade nel tunnel della droga

Si era sottoposta ad un cura disintossicante presso una clinica di Londra, aveva ottenuto un ingaggio milardario per scrivere la musica del prossimo 007 e soprattutto aveva dichiarato di voler cambiar vita: ma evidentemente Amy Winehouse non è mai stata troppo convinta di ciò che stava facendo e così, secondo la stampa inglese, avrebbe iniziato nuovamente ad assumere droga.

Instabile a livello mentale secondo i suoi amici, della Winehouse il Sun scrive che sta usando cocaina, ecstasy e cannabis accompagnando queste sostanze a forti quantità di alcol perché "non ce la fa ad andare avanti".

Il Sun riporta anche le parole di un amico della cantante secondo cui Amy si sarebbe bruciata volontariamente una mano con l’accendino gridando: "la mia vita è solo un guscio vuoto di quel che era. La gente mi parla e io mi assento. E’ come se il mondo fosse nato morto. I colori non sono così brillanti, l’amore non mi sembra vero. Non so chi sono e mi sento solo stordita".

Certo che essere circondata da gente pettegola non aiuta dicerto l’ugola d’oro Winehouse che appare sempre più triste e sconsolata… speriamo solo che davvero il suo incubo non sia ricominciato a patto che sia mai finito davvero!